A cosa fanno bene le melanzane: incredibile, parla il medico

Le melanzane sono un alimento tipico dell’estate amati da tutti grazie alla loro versatilità in cucina. Questo ortaggio, o per meglio dire, bacca, è perfetto per ogni tipo di cottura. Si possono friggere, arrostire, grigliare, fare in pastella, al forno e tanto altro. Insomma, con le melanzane si può preparare di tutto, persino degli snack. 

Generalità delle melanzane 

Questi ortaggi erano conosciuti nei tempi antichi come “mele insane” perché erano considerate nocive per la salute, soprattutto se consumate crude. Quest’ultima dichiarazione vale anche per oggi, e per una ragione ben precisa. Le melanzane sono colme di una sostanza chiamata solanina e che è tossica per il nostro organismo (soprattutto se mangiata in eccesso). Ma, niente paura, perché’ questa sostanza viene annientata non appena le melanzane vengono cucinate. 

La melanzana presenta una buccia dal colore viola molto vivace, ma può anche essere bianca, verde o nero violaceo. Le sue proprietà nutrizionali la rendono un alimento adatto per la nostra salute. Vediamo insieme cosa ci offrono questi ortaggi. 

I benefici delle melanzane 

Le melanzane hanno incredibili proprietà nutrizionali e quindi sono sempre consigliate per ogni tipo di dieta. Questi alimenti dalla buccia viola e la polpa chiara sono grandiosi per una grande varietà di ricette. Tra i loro componenti troviamo acqua (pensate, una sola melanzana contiene il 97% di acqua). Ma le melanzane sono anche piene di fibre, potassio vitamine (del gruppo A, B e C), antiossidanti e poco sodio! 

  • Essendo fonte di fibre solubili possono aiutare a tenere sotto controllo il livello di colesterolo nel sangue! 
  • Le fibre sono vitali per la salute intestinale. Le melanzane sono adatte, infatti, a chi soffre di stipsi. 
  • Le vitamine del gruppo B sono importanti per il funzionamento del metabolismo e donano molta energia da usare durante la giornata. 
  • Il potassio è un minerale alleato della salute del cuore. 
  • E non dimentichiamo l’importanza dell’acqua, fondamentale per l’intero organismo e per la corretta diuresi. 

Quando le melanzane fanno male 

In teoria, non ci sono controindicazioni. Le melanzane sono adatte per tutti grazie ai loro benefici. C’è comunque da considerare il modo in cui vengono cucinate. Un tipico esempio può essere la frittura. La polpa delle melanzane ha l’incredibile capacità di assorbire i grassi. Quando si vogliono friggere è bene considerare la qualità d’olio e soprattutto l’esatta temperatura prima di procedere alla cottura. Si sa, l’olio è colmi di grassi, il che porta a un maggiore apporto di calorie. Basta comunque considerare queste accortezze e lasciare riposare le fette dell’ortaggio su carta assorbente prima del consumo, in modo tale da liberarsi dell’olio in eccesso. 

"syntax error, unexpected '.'"