Se hai capi sbiaditi, metti questo in lavatrice: “funziona davvero!”

Purtroppo, uno dei problemi casalinghi più diffusi riguarda il colore dei capi d’abbigliamento che tende a sbiadire col tempo. Le cause sono diverse: i lavaggi frequenti, la polvere sui capi che non indossiamo da un po’, ecc. Dunque, succede che ci ritroviamo con vestiti che vecchi e spenti, e che non vogliamo buttare via o donare. 

Esistono vari rimedi naturali per ravvivare i colori. Alcuni dei quali vengono tramandati da generazioni. 

Scopriamo insieme cosa usare per far ravvivare il colore dei tessuti! 

Capi sbiaditi: che cosa usare 

I vari ingredienti di cui andremo a parlare sono naturali! Tra questi abbiamo: 

L’Alloro 

L’alloro non è solo un antico rimedio per curare molti mali, ma un’ottima soluzione per ravvivare i colori caldi. Basta far bollire dell’acqua in una pentola con un po’ di foglie d’alloro. Una volta giunto a bollore, si lascia la pentola sul fuoco a fiamma bassa per circa 20 o 30 minuti. L’acqua risulterà di un colore giallo tenue grazie alle foglie. Quando l’acqua si raffredda va versata in una bacinella insieme ai capi da trattare. 

I capi vanno tenuti in ammollo per qualche ora. Poi risciacquati e lavati in lavatrice. I colori più caldi, come gialli e rossi, ne usciranno splendenti. 

Aceto  

L’aceto bianco o quello di mele sono altri ingredienti naturali ideali per ravvivare il colore di capi. Questo succede perché aiutano a sciogliere i depositi di detersivo fra le fibre dei tessuti, regalando così colori vivaci.

Come si procede? Aggiungete un bicchiere di aceto nel cassetto dei detersivi o direttamente nel cestello. In alternativa, può essere diluito in una bacinella d’acqua, dove si lasciano i panni in ammollo per qualche ora prima del lavaggio. Non solo i colori torneranno vivaci ma il bucato risulterà perfino più soffice e morbido. 

Attenzione: il rimedio dell’aceto, però, non va usato su capi sintetici o in seta, perché non funzionerebbe. Inoltre, non deve essere aggiunto a prodotti a base di candeggina, perché reagirebbero tra loro provocando delle esalazioni tossiche. 

Altre alternative naturali 

I colori sbiaditi dei vestiti possono essere ravvivati grazie ad altri ingredienti naturali. Parliamo dei colori estratti da frutta, verdura. Ricavando delle tinture naturali da questi alimenti, è possibile farli assorbire dai nostri capi scoloriti grazie a dei semplici passaggi. I colori naturali penetrano facilmente le fibre, ridando colore a tessuti sbiaditi o macchiati. 

Ecco cosa si usa: 

  • per i capi rossi, fragole e barbabietole 
  • carotearancecurcuma per gialli e arancioni 
  • per blu e viola, more e mirtilli 
  • caffè e cacao per i marroni 
  • per i neri, carbone vegetale 
  • prezzemolospinaci e menta per i verdi 

Come procedere utilizzando frutta e verdura? Prima di tutto gli indumenti devono essere tenuti ammollo puliti in acqua tiepida, per far allargare le fibre. Questo passo è importante per far sì che il colore venga assorbito per bene. Gli ingredienti naturali vanno fatti bollire per riuscire a estrarre il colore. Frutta e verdura dovrebbero occupare metà di una pentola e a loro viene aggiunta circa 3/4 d’acqua. Polveri come curcuma o caffè vanno aggiungi con circa cinque cucchiai per ogni litro d’acqua. 

Il tutto va spento e fatto raffreddare quando il colore dell’acqua sarà della tonalità desiderata. In seguito, si filtra e vanno immersi i capi, mescolando con un cucchiaio di legno. Per ultimo viene aggiunto un bicchiere d’aceto e ancora i vestiti vanno lasciati in ammollo per 12/24 ore. I risultati saranno strabilianti! 

"syntax error, unexpected '.'"