Questo studio rivela se le melanzane fanno ingrassare: ecco i dati

Le melanzane sono ottime per ogni genere di cottura. Quando si pensa a questo tipo di ortaggio, è facile immaginarle fritte, al forno, in pastella, arrostite, grigliate.  

La melanzana è una bacca dalla buccia viola ma che può presentare con diversi colori, come il bianco, nero violaceo, porpora, e il verde. L’interno e’ composto da una polpa chiara e con pochi semi, anch’essi chiari e morbidi. 

Questi tipi di ortaggi erano conosciuti ai tempi antichi come “mele insane” perché erano considerate dannose per la salute. Tecnicamente, lo stesso vale per oggi, ma solo perché presentano una sostanza chiamata solanina, la quale e’ tossica per il nostro organismo se mangiata eccessivamente.  

Non temete, perché questa sostanza e solo trovata nelle melanzane crude, vale a dire che viene totalmente annientata quando queste vengono completamente cotte. 

Le melanzane sono in genere prodotti leggeri. Una sola melanzana è costituita dal 97% di acqua! Cosa che rende questo ortaggio ideale per la diuresi. Ma le melanzane ci offrono anche sali minerali, potassio, fibre e molto altro. 

Le fibre alimentai sono fondamentali per la salute intestinale, perché sono in grado di farlo funzionare correttamente. Le melanzane sono infatti uno di quei prodotti ideali per chi soffre di stipsi (stitichezza). 

Sebbene le melanzane siano considerate leggere e salutari per il nostro organismo, c’è una piccola controindicazione da non sottovalutare se si tiene anche al peso forma. 

Melanzane fritte 

Questi ortaggi ci offrono un sacco di valori nutrizionali, a partire dalle fibre e il potassio. Tuttavia, la loro polpa ha l’incredibile capacità di assorbite molti grassi. Parliamo dell’olio o di altri condimenti. 

Le melanzane fritte, per quanto siano gustose, sono probabilmente colme di olio. Ma si può prestare qualche accorgimento per far sì che non ne assorbano molto. Per esempio, l’olio dovrebbe raggiungere la temperatura di 180 gradi prima di aggiungere le fette o i cubetti nella padella. In questo modo le melanzane non assorbiranno olio eccessivo.  

Per aiutarci di più da questo punto di vista, è consigliabile fare riposare il prodotto finale su carta paglia o carta assorbente in modo da assorbire l’olio in eccesso. 

Le melanzane fritte, tra gli altri metodi di cottura, sono le più pesanti per il nostro organismo a causa dell’olio assorbito. Si sa, gli oli contengono altri contenuti di grassi, il che porta a un maggiore apporto calorico quando vengono assorbiti dagli ortaggi. E’ inoltre importante considerare il tipo di olio usato. Tra i più salutari troviamo: l’olio di oliva, olio di cocco e avocado. Questi tre tipi di oli sono in grado di sopportare le alte temperature senza trasformarsi in prodotti nocivi. 

Resta il fatto che la moderazione del consumo degli alimenti è la chiave per evitare grossi problemi di salute. 

"syntax error, unexpected '.'"