Perchè l’insalata non fa ingrassare? Ecco la risposta che sorprende tutti

Quando si parla di benessere dell’organismo, stare in forma, una delle prime cose a cui pensiamo è il consumo di frutta e verdura. Sono infatti fondamentali per il nostro fabbisogno, e i nutrizionisti suggeriscono di mangiarne cinque porzioni al giorno: ovvero 660 gr circa. 

Frutta e verdura forniscono tutta una serie di valori nutrizionali di cui il nostro corpo ha bisogno. Vitamine (di vari gruppi, come A, B e C), minerali, potassio, calcio, fosforo, magnesio, ferro, al fluoro, ecc. Ognuno di questi ingredienti offre le sue qualità al corpo. Come il caso del calcio, il quale aiuta la salute delle ossa e previene il rischio di osteoporosi. 

Nella dieta giornaliera è consigliabile avere una varietà di ortaggi, e verdure. Sapete perché hanno colori diversi? Rosso, arancio, giallo, verde, blu, viola. Ecco la risposta: ogni colore rappresenta vitamine e proprietà diverse! Per questo è sempre bene aveva in casa una varietà di ortaggi. 

Il ruolo dell’insalata 

Le insalate sono uno dei pasti più leggeri da preparare. Sono facili da fare e possono anche essere primi piatti o contorni, a seconda del caso. Per esempio, nel primo caso sono considerati primi piatti quando “l’insalatona” è composta da molti ingredienti. In quel caso non c’è bisogno di aggiungere altro, perché sarebbe già di suo un pasto completo. Questo succede soprattutto se all’insalata viene aggiunta una fonte di proteine, come il pollo o il salmone. Nel secondo caso, l’insalata è un contorno quando accompagna il piatto principale, spesso a base di carne o pesce. 

Nel mondo esistono molti tipi e varietà di insalate. Considerando il fatto che ci si può mettere praticamente di tutto, immaginate tutti i risultati che si ottengono. 

Ma, le insalate fanno sempre bene? Scopriamolo insieme. 

Quando l’insalata non fa ingrassare 

Prima di tutto è importante precisare che non tutte le insalate sono salutari per il nostro corpo. Il tutto dipende ovviamente da come vengono preparate. Frutta e verdura sono necessari per la nostra salute ma si deve prestare attenzione ad alcuni accorgimenti. Vediamo insieme cosa fare per evitare di rendere le nostre insalate troppo pesanti e caloriche. 

Ecco cosa fare per evitare che l’insalata faccia ingrassare 

Qual è il secondo passo dopo avere aggiunto ortaggi e verdure nella ciotola (o qualsiasi altro contenitore)? Il condimento. Noi italiani siamo noti in tutto il mondo per condire le nostre insalate con olio di oliva, sale, anche aceto di vino rosso o limone.  

Olio di oliva 

Questo tipo di olio è certamente il più gettonato e salutare. Ma considerate che ogni genere di olio è grande fonte di calorie e grassi. È importante considerare la moderazione dell’olio nell’insalata perché la rende decisamente più calorica. 

Sale 

Il sale è usato per insaporire i cibi, dunque, è usato praticamente per tutto. Il sale è il re della cucina! Ma, troppo fa male alla salute. Anche in questo caso è bene non esagerare con il sale nell’insalata. Questo prodotto è conosciuto per dare ritenzione idrica. 

Aceto di vino rosso 

L’aceto dimostra di essere un ingrediente decisamente salutare. Come per tutti gli alimenti, però, è necessaria la moderazione. 

Nota finale 

Le insalate non fanno ingrassare se seguiamo la buona regola della moderazione dei condimenti. Oltre sale, olio e limone, esistono anche i dressing. Si tratta di una salsa cremosa usata per condire piatti come insalata, ma anche carne o pesce. Il dressing è cremoso, poiché a base di olio, yogurt, uovo e aceto. Attenzione a questo tipo di condimento, soprattutto se comprato al supermercato, perché è molto calorico e rischia di annientare i benefici dell’insalata! Meglio optare per condimenti più leggeri.