I bicchieri appena lavati in lavastoglie puzzano? ecco come rimediare

Lavare le stoviglie in lavastoviglie a volte non è sufficiente, soprattutto se gli odori sgradevoli persistono. A volte succede che anche dopo il lavaggio gli odori non siano andati via. La lavastoviglie, che è uno strumento che dovrebbe far risparmiare tempo, finisce allora per allungare invece le faccende di casa. 

Se anche a voi è successo questo problema, non temete, perché esistono un paio di rimedi e precauzioni prima di mettere i bicchieri in lavastoviglie. 

Cosa causa l’odore sgradevole nei bicchieri 

Quando i bicchieri hanno solo contenuto acqua, è molto più raro che puzzino. Nel caso, invece, in cui siano stati utilizzati per bere del vino, del latte o del succo di frutta è buona abitudine sciacquarli subito dopo l’utilizzo per evitare che questi liquidi lascino il proprio odore all’interno.  

La lavastoviglie può anche essere un’altra causa per cui i bicchieri (e le altre stoviglie) continuano a puzzare anche dopo il lavaggio. Questo succede se ci sono dei residui accumulati o se l’elettrodomestico non è pulito o pieno di calcare. 

Ecco come eliminare la puzza dei bicchieri 

Prima di ricorrere al trucco per rimediare a questo problema, risciacquate per bene i bicchieri. 

Come procedere? Il trucco è molto semplice e servono solo un paio di prodotti naturali e molto economici. Molto spesso questi ingredienti sono già casa, ma nel caso contrario, si facilmente reperibili nei negozi. Ecco di cosa avete bisogno per eliminare i cattivi odori: 

Aceto e bicarbonato di sodio 

Cospargete i bicchieri e le stoviglie con dell’aceto o del bicarbonato di sodio. Entrambi i prodotti hanno qualità sgrassanti, specialmente il bicarbonato, il quale è in grado di deodorare le superfici. Non per niente è utilizzato per molte faccende domestiche.  

Aceto e bicarbonato sono efficaci per rimuovere la puzza persistente in quanto danno una pulizia più profonda agli oggetti.  

Il problema con la lavastoviglie 

Se il problema persiste, è possibile che la responsabile sia la lavastoviglie. In questo caso come prima cosa va controllato il filtro dell’elettrodomestico, ovvero quella sorta di cassettino posto sul fondo, che andrebbe pulito ogni tanto.  

Per pulire a fondo la lavastoviglie e rimuovere il calcare, si possono effettuare dei lavaggi a vuoto, aggiungendo semplicemente acido nitrico o del comune aceto bianco. La lavastoviglie tornerà a risplendere come nuova e si eviterà la presenza di odori sgradevoli sulle stoviglie appena lavate. 

Un ultimo consiglio consiste nel lasciare lo sportello della lavastoviglie aperto dopo l’utilizzo. Piatti e bicchieri avranno modo di asciugarsi molto presto evitando l’accumulo di umidità che li porterebbe, in caso contrario, alla proliferazione di batteri.