Il miele fa alzare il colesterolo? Ecco cosa dice il nutrizionista

Fin dall’antichità il concetto di alimento dal potere dolcificante è stato quasi interamente associato al miele, un prodotto concepito e necessario prodotto dalle api, che attraverso un processo definito, creano questa sostanza zuccherina dalla nettare dei fiori o dalla melata. Negli ultimi anni grazie ad una rinnovata voglia di un “ritorno al passato” anche nell’ambito alimentare il miele è stato riscoperto, anche se come ogni sostanza dolce può essere associato ad un’azione non positiva per la salute: il miele fa aumentare il colesterolo?

Il miele fa alzare il colesterolo? Ecco cosa dice il nutrizionista

Il colesterolo è una forma di lipide generato da molti esseri viventi, in particolare i mammiferi (specie umana inclusa), ed ha funzioni importanti, e che solo in minima parte viene “assorbito” e generato dall’assunzione di cibo.

Il miele nativamente non dispone di colesterolo, essendo un alimento tendenzialmente “semplice”, essendo formato prevalentemente da fruttosio, glucosio e acqua e contiene tracce, minerali nonchè enzimi, vitamine e oligominerali.

Quindi, anche se dolce, non ha effetti negativi sul colesterolo “cattivo”, ossia quello che con sempre maggior frequenza prende il sopravvento e che può comportare una serie di problematiche anche gravi per l’organismo.

Un consumo di miele non eccessivo sembra al contrario avere effetti benefici in quanto tra le proprietà nutrizionali spiccano elementi che possono effettivamente aiutare l’operato del colesterolo “buono”, che ha la funzione di limitare ed eliminare quello “cattivo” in eccesso.

L’apporto di minerali e vitamine, ed in particolare elementi come gli omega-3 conferisce al miele una forma di nomea giustificata di alimento sempre utile, anche al cuore in quanto ha proprietà antibatteriche, antiossidanti e anti-infiammatorie, tutte proprietà utili anche per ridurre il colesterolo.

Bisogna comunque ricordarsi che è un alimento estremamente calorico, che può quindi portare ad un aumento di peso: la dose giornaliera consigliata non supera i 30-40 grammi al giorno, pari a 3 cucchiai abbondanti.

E’ vero che il miele colesterolo  miele fa dimagrire? Ecco la risposta