Miele a colazione, fa ingrassare? Ecco il parere del nutrizionista

Il miele è una delle sostanze più importanti dal punto di vista nutritivo, per semplicità strutturale e capacità nutritiva, per secoli ha rappresentato una delle pochissime sostanze dolcificanti in senso assoluto, almeno prima alla diffusione della canna da zucchero. Tuttavia lo zucchero raffinato fa tendenzialmente male, mentre il miele, pur avendo un costo produttivo superiore, è stato riscoperto nelle ultime decadi. Spesso viene utilizzato in fasi specifiche della giornata, come a colazione, ma è indicato?

Miele a colazione, fa ingrassare? Ecco il parere del nutrizionista

Si tratta di un elemento estremamente comune e consigliato spesso al posto dello zucchero. E’ composto principalmente da  glucosio, fruttosio e saccarosio, ossia le forme naturale dello zucchero, e viene sviluppato come nutriente dalle api che lo “raffinano” dalla melata o dal nettare dei fiori.

Sono anche presenti numerose forme di sali minerali, amminoacidi e vitamine, oltre a ovviamente acqua. In senso generale il miele è composto quindi da zuccheri semplici ed acqua, il che lo rende anche molto digeribile per l’organismo umano.

Il miele trattandosi di un alimento naturalemente “benefico” risulta molto facilmente gestibile dall’organismo e la colazione è sicuramente una fase della giornata dove è sufficiente un apporto ridotto di miele per poter godere degli effetti. Resta un alimento estremamente calorico anche se non apporta colesterolo, quindi è opportuno non eccedere nelle quantità, quindi una dose saggia corrisponde a 2 cucchiaini al giorno, magari da unire al pane oppure ad alimenti come lo yogurt greco che riesce a completare in modo efficace, in quanto è un alimento molto proteico in grado di saziare e fornire un apporto estremamente diversificato di sostanze, senza per questo ingrassare.

Quindi, il miele, a patto di non eccedere nelle dosi, non fa ingrassare se consumato a colazione, in particolare nelle prime fasi della giornata, quando il sistema digestivo è ancora “disattivo”.

E’ vero che il miele colesterolo miele fa dimagrire? Ecco la risposta