Fragole, ecco la notizia che non sapevi: “Incredibile!”

La fragola è uno dei frutti più riconoscibili in generale, qualcosa che impariamo a riconoscere fin da bambini e che associamo per l’appunto al mondo della frutta, ed è riscontrabile in tantissimi prodotti, come succhi, marmellate, snack energetici e cereali vari. Tra le varie peculiarità che possiede, più o meno conosciute come un certo apporto nutriente (sono fonte di fibre, potassio e acido folico, nonchè di vitamina C), può essere interessante sapere che in realtà la fragola non è un vero e proprio frutto, anche se è qualcosa di comunque molto diverso rispetto al “falso frutto” costituito dalla mela (in cui biologicamente viene considerato frutto il settore che comprende parte centrale e non quella che viene consumata).

Fragole, ecco la notizia che non sapevi: “Incredibile!”

La fragola comune fa parte della famiglia della Fragaria, ma non è considerabile un frutto in tutti i sensi, o meglio viene considerata un falso frutto, ossia dal punto di vista nutrizionale ha tutte le caratteristiche ma non da quello botanico visto che i frutti veri e propri sono i “semi” (chiamati acheni). E’ anche considerabile un frutto aggregato ossia un frutto che è nato dalla fusione di diversi ovari separati in un unico fiore, esattamente come more e lamponi.

La fragola veniva apprezzata già in tempi molto antichi: già gli antichi romani ne apprezzavano il sapore e lo consideravano un alimento di pregio, per benestanti e ricchi. Oltre a venir apprezzata in cucina era impiegata per combattere la depressione ed in generale in ambito medico.
Nonostante il tema dei cibi afrodisiaci sia sempre molto dibattuto (una parte della popolazione non reputa considerabile l’esistenza stessa di questa categoria), le fragole sembrano in grado effettivamente di stimolare ed incuriosire la fantasia tra i partners.

Insomma le fragole costituiscono una varietà di frutti estremamente interessante ed affascinante da ogni punto di vista.

Fragole