Il pane fa male a chi soffre di ipertensione? Ecco la verità

L’impatto che ha l’alimentazione nella maggior parte delle abitudini risulta particolarmente importante soprattutto nel lungo periodo, quando uno o più alimenti fanno parte dell’immaginario comune e delle abitudini come il pane. Tra le problematiche più diffuse spicca l’ipertensione, ossia una tendente pressione sanguigna che è oltre gli standard, e spesso proprio una pietanza come il pane è finita sul “banco degli imputati”.

Il pane fa male a chi soffre di ipertensione? Ecco la verità

Ma il pane è un nemico della pressione alta?

“Dipende”, in quanto il pane cambia molto la propria forma di “impatto” sull’organismo a seconda della tipologia, ma la forma di pane tradizionale, che è tendenzialmente povero di fibre non è sicuramente adatto a chi soffre di pressione alta (ipertensione) in quanto mediamente è ricco di sodio e grassi saturi, entrambi elementi che oltre ad essere difficili da “smaltire” quando in eccesso, risultano avere un impatto negativo, soprattutto se si esagera con le quantità giornaliere, su tutto il contesto che riguarda l’apparato cardiocircolatorio.

Questo alimento comunque non è completamente da rimuovere dalla dieta, l’importante però è ridurne il consumo a 50 grammi al giorno per chi soffre di ipertensione, oppure optando per varianti maggiormente ricche di fibre, che sono naturalmente adatte ad una dieta che non mette a repentaglio la pressione sanguigna, e nello specifico anche qello realizzato con lievito madre risulta essere più adatto in tal senso perchè il consumo svolge un’azione proteolitica. In altre parole sono in grado di degradare le proteine del glutine ovvero i batteri lattici, inoltre va ricordato che il pane, in senso  molto generico, non apporta colesterolo quindi in quantità limitate non è comunque “dannoso” come molti sono portati a pensare.

Il pane resta molto importante in quanto è una delle principali fonti di carboidrati, 63 grammi circa ogni 100 grammi di prodotto, quindi la maggior parte.

Pane Bianco