Questo pesce fa bene al cervello: ecco quale!

In molti casi i vecchi miti legati al consumo di cibo sono progressivamente sfatati oppure confermati solo in minima parte dalla scienza, anche in rari casi le capacità delle pietanze sono confermate in modo anche importante dagli studi. Un esempio è legato ad un generico aspetto positivo di diverse varietà di pesce per le capacità celebrali, che possono se non “potenziate”, quantomeno migliorate sensibilmente nelle prestazioni.

Questo pesce fa bene al cervello: ecco quale!

Si tratta di una convinzione piuttosto datata, dovuto all’apporto sostanzioso di fosforo della stragrande maggioranza della fauna marina, ma è sostanzialmente errata per due motivazioni principali: nonostante la biodisponibilità di sostanze come il fosforo è a netto favore negli alimenti alimali, il pesce non è l’alimento più ricco di questa sostanza, visto che legumi, uova, cereali, carne rossa e formaggi a parità di peso garantiscono un apporto maggiore.
Inoltre il nostro corpo riesce ad immagazzinare e gestire il fosforo, che è presente in quantità ma che andare incontro ad una mancanza è quasi impossibile, perchè l’organismo riesce a creare una “riserva” in caso di necessità: un maggiore apporto di fosforo per via alimentare verrà inevitabilmente espulso come qualsiasi altra sostanza in eccesso.
Il definitiva, il pesce non migliora le capacità mentali, anche se è comunque un alimento decisamente consigliato per tante altre motivazioni.

Diverse ricerche hanno stabilito che mangiare pesceuna volta alla settimana aumenti il volume della materia grigia, in particolare durante il “range” di età tra bambini e giovani adulti.

In particolare è il pesce azzurro, che consumato con discreta continuità (1-2 volte a settimana) migliora la capacità neuronale e limita le conseguenze dell’arteriosclerosi, che normalmente comporta un ridotto afflusso di sangue al cervello, a causa dell’apporto di Omega 3 e Omega 6.

Le varianti di pesce azzurro più diffuse sono alici, sgombri, sardine, sarde, acciughe, orata, merluzzo, branzino da consumare soprattuto al forno, al cartoccio o grigliati.

pesce glicemia cervello