Il latte intero fa ingrassare? Ecco la risposta!

Le abitudini alimentari dicono tantissimo della nostra metodologia tradizionale, ed anche se il cibo tende inevitabilmente a renderci “ancorati” alle nostre tradizioni, ed il latte ha sempre trovato grande spazio nella storia del cibo.

Gli esseri umani sono gli unici mammiferi che consumano latte anche dopo l’infanzia, anzi l’apporto di questo alimento fa radicalmente parte della cultura occidentale, sebbene sono molti gli esperti che sottolineano la necessità di eliminare del tutto il latte dalla dieta, visto che sono sempre più persone che manifestano intolleranza. Questo ha inevitabilmente portato un numero di esperti e nutrizionisti a diffidare dal consumo di latte, considerandolo spesso inutile se non addirittura dannoso. Tuttavia il latte, nelle sue diverse categorizzazioni trova sempre molto spazio in quasi ogni contesto alimentare.

Il latte intero fa ingrassare? Ecco la risposta!

Le tipologie di latte sono parecchie anche se le più comuni indicano il latte intero e scremato (o parzialmente scremato): nell’immaginario comune il secondo appare come la variante più “leggera” e digeribile, visto che ciò che determina le differenze principali sono i grassi, visto che l’apporto di calcio resta il medesimo:

  • Latte intero: percentuale di grassi uguale o superiore a 3,5%;
  • Latte parzialmente scremato: percentuale di grassi compreso tra 1,5% e 1,8%;
  • Latte scremato:percentuale di grassi non è superiore a 0,3%;

Nonostante queste differenze l’intero ha un potere saziante decisamente maggiore ed ha un apporto più elevato di vitamina D, ed è generalmente più indicato in modo particolare per i bambini e i giovani. Le differenze in altri ambiti non sono così rilevanti da far pendere l’ago della bilancia in una direzione definita.

In sostanza l’Intero non è realmente più “grasso” nella percezione, ma è sicuramente meno digeribile. Lo scremato (e parzialmente scremato) è maggiormente indicato per chi ha problemi di colesterolo, ma nel senso ampio del termine il latte, anche considerato quello non di mucca, non è un alimento ingrassante, anzi risulta essere decisamente utile in quasi ogni forma di dieta alimentare.

latte senza lattosio