Bere caffè fa male? Ecco la risposta definitiva

Tra le bevande più utilizzate dagli italiani in diverse fasi della giornata, il caffè rappresenta un vero e proprio rito al pari del the per i britannici, ed è entrato nel corso degli anni a far parte della cultura di massa del nostro paese e come ogni abitudine l’utilizzo frequente crea sempre dubbi sotto il profilo salutare: il caffè fa bene o fa male?

Bere caffè fa male? Ecco la risposta definitiva

Le ultime ricerche “assolvono” il caffè da un luogo comune oramai sfatato, relativo ad un effetto negativo sulle arterie, e non causa irrigidimento delle stesse, anzi come rivelato da un lungo studio condotto dall’Institute for Scientific Information on Coffee un uso non eccessivo ma costante potrebbe aiutare l’attività cardiovascolare. La caffeina infatti possiede un effetto antinfiammatorio e antiossidante tendenzialmente benefico per l’apparato cardiaco e cicolatorio, a patto che non si esageri con la quantità, che non deve superare le cinque tazzine giornaliere.
Oltre a questo un consumo medio di 3 tazzine al giorno aiutano com’è noto la concentrazione e contribuiscono a “bruciare” meglio il grasso corporeo.

Ovviamente come per tutto non bisogna esagerare, altrimenti gli effetti positivi possono ritorcersi i diventare negativi: esagerando con il caffè, superando le sei tazzine giornaliere, possono manifestarsi sintomi come irritazione all’intestino, problemi di dissenteria, nausea e la perdità di vitamine e sali minerali. Fortemente consigliate dosi minori, almeno dimezzate per chi soffre di ulcera, artrite, colite e simili; dose ridotte sono indicate anche per le donne in gravidanza.
Insomma, con un po’ di attenzione è possibile sfruttare le capacità benefiche senza incorrere in particolari problematiche fisiche, in modo specifico è assolutamene conveniente consumare caffè senza zucchero, che corrisponde in modo particolare alla causa di “problemi” del caffè più comune, in modo particolare se si effettua un consumo di questa diffusa bevanda in modo importante.

caffè frigo glicemia fa male