Il colesterolo porta dolori alle gambe? Ecco la risposta della medicina

Quello del colesterolo è un valore senza dubbio da tenere d’occhio per il bene della salute. Alti livelli di colesterolo comportano infatti non pochi problemi per l’organismo. In proposito il colesterolo porta dolori alle gambe? Ecco la risposta della medicina.

Colesterolo e gambe

Sappiamo bene che elevati livelli di colesterolo costituiscono un rischio per il cuore. Non tutti sanno però che il colesterolo alto può provocare disturbi agli arti. Il colesterolo porta dolori alle gambe? La risposta della medicina è sì, crampi e dolori alle gambe potrebbero essere colpa di una situazione di colesterolo alto e dare luogo a una patologia chiamata con il nome di arteriopatia periferica. Scopriamo di cosa si tratta.

L’arteriopatia periferica

L’arteriopatia periferica è una malattia dell’apparato circolatorio caratterizzata da un ridotto afflusso del sangue nelle vene. Le arterie si ostruiscono e in questo modo si riduce l’apporto di ossigeno al livello arterioso delle braccia e, in particolare, delle gambe.

L’arteriopatia periferica può presentarsi asintomatica o con sintomi lievi per cui non è facile da riconoscere. Se trascurata può far insorgere cardiopatie, infarto e ictus. Un suo sintomo può essere un dolore muscolare che colpisce le gambe in movimento e svanisce all’interno di un breve frangente temporale. Altri sintomi possono essere crampi notturni a tallone, avampiede e piede, intorpidimento delle gambe, pelle bianca e lucida degli arti, piedi freddi, crescita lenta delle unghie e dei peli sulle gambe.

La parte della gamba interessata dall’arteriopatia periferica è generalmente il polpaccio. Negli stadi più avanzati della malattia si possono sviluppare dolorose ulcere ischemiche del piede, atrofia, riduzione del muscolo del polpaccio, cancrena dei tessuti.

Il legame tra l’arteriopatia periferica e il colesterolo

Dunque il colesterolo porta dolori alle gambe che si manifestano con la pericolosa patologia dell’arteriopatia periferica. Il legame tra questa malattia e il colesterolo è determinato dall’arteriosclerosi. Gli alti livelli di colesterolo presenti nel sangue favoriscono la formazione delle placche arteriosclerotiche. Le placche, a loro volta, possono causare l’arteriopatia periferica.

I dolori alle gambe tipici dell’arteriopatia periferica sono dunque causati dal colesterolo complicatosi in arteriosclerosi, condizione patologica che coinvolge le pareti interne delle arterie ed è causata dalla presenza di placche formate da lipidi, da trigliceridi e dal colesterolo. Ciò comporta l’ostruzione delle arterie che si restringono rendendo difficile il passaggio del sangue e il suo afflusso agli arti.

Non solo colesterolo

Che il colesterolo porta dolori alle gambe è certo, lo abbiamo capito. Ci sono però anche altri fattori che possono portare a questa problematica condizione di sofferenza degli arti e sono, ad esempio, un’età anagrafica superiore ai 50 anni, l’essere individui obesi, l’avere il vizio del fumo, il soffrire di diabete o di ipertensione.

Certamente è bene adottare un comportamento alimentare corretto per aiutare la riduzione del colesterolo, quindi eliminare i cibi che ne aumentano i livelli nel sangue come gli insaccati, le uova, le carni rosse. E’ importante anche smettere di fumare e di bere alcolici oltre a praticare una sana attività fisica, anche solo camminare, per aiutare la circolazione sanguigna degli arti inferiori a migliorare.