La stracciatella si può congelare? Ecco la verità

La stracciatella è un piatto tipico del Centro Italia che porta gusto e salute sulla tavola.  Ma la stracciatella si può congelare per essere conservata e servita in un momento differente? Ecco la verità su questo argomento.

La stracciatella: cos’è

La stracciatella è una zuppa a base di uova a cui vengono aggiunti una serie di ingredienti come il sale, il pepe, il parmigiano grattuggiato, la noce moscata e il semolino. Il nome particolare è dovuto all’aspetto che assumono le uova nel brodo: sembrano infatti piccoli stracci. Da qui il nome stracciatella.

La stracciatella è un piatto molto famoso nel Lazio, nelle Marche e in Emilia Romagna. In ogni Regione la ricetta varia negli ingredienti. Ma se vogliamo preparare una stracciatella, conservarla e tirarla fuori per un’occasione speciale, magari per stupire dei nostri commensali che vengono proprio dal Centro Italia, possiamo farlo? La stracciatella si può congelare? Ecco la verità su questo particolare argomento.

La stracciatella si può congelare?

La stracciatella si può conservare in frigo se adeguatamente racchiusa in una pentola con tanto di coperchio per 2 giorni. Noi vogliamo capire però, se la stracciatella si può riporre nel freezer per essere tirata fuori e servita successivamente. La stracciatella si può congelare? Per rispondere a questa domanda dobbiamo concentrarci sull’ingrediente alla base della stracciatella: le uova.

Le uova, che vengono poi cotte, si usano per preparare la stracciatella ed è lecito chiedersi se il loro congelamento può dare problemi. Gli altri ingredienti non danno invece problematiche al congelamento. Detto questo la stracciatella si può congelare? La risposta è sì ma si devono osservare alcuni piccoli accorgimenti.

Come congelare la stracciatella

Abbiamo capito che la stracciatella si può congelare ma come possiamo fare questa operazione? Per congelare la stracciatella ed evitare che le basse temperature del freezer rendano le uova utilizzate all’interno del preparato granulose, si dovrà utilizzare l’accorgimento di aggiungere un cucchiaino di sale in più nella zuppa. Ciò eviterà la formazione di grumi nella stracciatella.

Successivamente dovrete versare la stracciatella in un contenitore adeguato alla conservazione di zuppe e apposito per congelare gli alimenti. Ricordatevi di non riempire completamente la vaschetta quindi chiudete ermeticamente e riponete all’interno di un sacchetto da freezer. Prendete ora un’etichetta adesiva da cancelleria, incollatela sul sacchetto e scrivetevi, con un pennarello nero indelebile, la data di congelamento. La stracciatella si potrà consumare a partire da questa data fino a un massimo di 6 mesi.

Stracciatella: la ricetta veloce

Non possiamo non darvi la ricetta della stracciatella, soprattutto per chi non la conosce. Ecco una versione facile e veloce da preparare per i vostri ospiti.

Innanzitutto preparate un normale brodo con un dado di carne e tenete da parte ben caldo. In una ciotola rompete 4 uova, unite 4 cucchiai di parmigiano, 4 cucchiai di pangrattato, un pizzico di sale, una grattata di noce moscata, un ciuffo di prezzemolo e la scorza di un limone grattugiato. Mescolate e amalgamate per bene, aiutandovi con una frusta, e versate il brodo nella ciotola. Mescolate con cura e fate cuocere per 3 minuti.