L’aglio è un vegetale che ha diverse proprietà benefiche per l’organismo. Ma tra queste c’è anche quella di influenzare i valori pressori? L’aglio fa abbassare la pressione, è vero? Ecco cosa dice la medicina.

L’aglio: proprietà

L’aglio è una pianta erbacea perenne che produce escrescenze caratterizzate da un bulbo, questo composto da diversi spicchi avvolti da una membrana esterna. L’aglio contiene importanti sali minerali come il magnesio, il calcio, il fosforo, lo iodio e il ferro, lo zinco, il manganese e il selenio. L’aglio contiene inoltre vitamine A, B e C.

L’aglio ha proprietà antibiotiche, è in grado di ostacolare la proliferazione microbica e quindi di favorire lo stato di salute dell’organismo. L’aglio aiuta anche la nostra bellezza: fa bene alla pelle, la rende luminosa e tonica, favorisce la crescita dei capelli e li rende lucenti.

L’aglio abbassa la glicemia e può essere mangiato da chi soffre di diabete. L’aglio rafforza il sistema immunitario aiutandolo a contrastare efficacemente l’attacco di virus e batteri tipici delle malattie influenzali. L’aglio risolve i problemi intestinali come i crampi addominali, la flatulenza, il meteorismo, la diarrea e previene la comparsa delle ulcere gastriche. Ma l’aglio fa abbassare la pressione, è vero?

L’aglio fa abbassare la pressione?

L’aglio fa abbassare la pressione, è vero? Ecco cosa dice la medicina. L’ipertensione arteriosa è uno dei fattori di rischio cardiovascolare più rilevanti e può condurre l’organismo dritto sulla strada del grave pericolo dell’ictus. Per la salute del corpo è quindi molto importante tenere sotto controllo la pressione. L’aglio può aiutare in questo.

L’allicina, una sostanza presente nell’aglio che gli conferisce il gusto tipico, ha un’azione benefica sulla pressione arteriosa determinandone un abbassamento dei livelli quando questi si sono pericolosamente innalzati oltre le soglie dei limiti consentiti. L’aglio riesce dunque a regolare la pressione arteriosa, riducendo il rischio di sclerosi e placche sclerotiche delle arterie, prevenendo l’aggregazione piastrinica, regolando i livelli del colesterolo LDL e dei trigliceridi nel sangue.

Come assumere l’aglio per abbassare la pressione

Come assumere l’aglio per abbassare la pressione? In commercio si possono trovare vari integratori, che contengono i fitonutrienti presenti dell’aglio fresco. L’alternativa è quella di consumare proprio il vero aglio, cosa che purtroppo non piace molto a tutti a causa del sapore forte del bulbo.

Eppure i maggiori benefici si ottengono proprio mangiando aglio crudo. Gustando l’aglio crudo ci si appropria in pieno delle benefiche proprietà nutrizionali dell’aglio. Se proprio non ce la fate potete adoperare l’aglio per insaporire le pietanze come la carne realizzando un soffritto con l’olio extravergine di oliva. Ricordate poi di preferire sempre l’aglio fresco a quello in polvere, perché solo il vero prodotto naturale manterrà inalterate tutte le sue benefiche e salutari proprietà nutrizionali.