Una pasta super veloce che si prepara con pomodorini, formaggio e basilico fresco. La ricetta che vi proponiamo oggi è la pasta allo scarpariello, una pasta veloce e gustosa che fa parte della tradizione napoletana. Noi oggi andremo ad utilizzare gli spaghetti, ma in realtà si può utilizzare qualsiasi formato di pasta, scegliete quello che preferite.

Pasta allo scarpariello – Ingredienti

I seguenti ingredienti sono consigliati per 4 persone

  • Spaghetti 320 g
  • Pomodorini datterini 500 g
  • Pecorino romano da grattuggiare 30 g
  • Parmigiano Reggiano DOP da grattugiare 30 g
  • Basilico abbondante 1 ciuffo
  • Peperoncino fresco lungo ½
  • Olio extravergine d’oliva 70 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Sale fino q.b.

Pasta allo scarpariello – Preparazione

Per preparare la pasta allo scarpariello, iniziate ponendo sul fuoco una pentola con acqua per cuocere la pasta; a bollore salate. Prendete i datterini: lavateli e divideteli a metà, poi prendete il peperoncino fresco lungo, spuntatelo e apritelo per togliere i semini; quindi tagliatelo a striscioline e tritatelo.

Grattugiate anche il Pecorino romano e il Parmigiano. In un tegame capiente versate l’olio extravergine e scaldate; aggiungete il peperoncino tritato e l’aglio intero sbucciato così sarà più facile rimuoverlo. Fate soffriggere per circa 3 minuti, mescolando di tanto in tanto; poi aggiungete i datterini e cuocete a fuoco medio per circa 10 minuti.

Nel frattempo lessate gli spaghetti al dente. Una volta che il sugo di datterini sarà pronto, salatelo, togliete l’aglio e aggiungete parte delle foglioline di basilico. Aggiungete un mestolo di acqua di cottura così si creerà una deliziosa cremina.

Scolate gli spaghetti al dente conservando un paio di mestoli di acqua di cottura e versateli direttamente nel tegame con il condimento. A fuoco medio basso terminate in tegame la cottura, mantecando gli spaghetti con il sugo, aggiungendo al bisogno acqua di cottura perché il sughetto risulti cremoso.

Spegnete il fuoco, aggiungete il Pecorino e il Parmigiano reggiano grattugiati a più riprese, alternando con altra acqua di cottura al bisogno, mescolando di continuo per evitare che il formaggio inizi a filare. Profumate ancora con delle foglioline di basilico. Servite subito la pasta allo scarpariello aggiungendo altro basilico fresco su ciascun piatto.

Pasta allo scarpariello – Consigli utili

Si consiglia di consumare subito la pasta allo scarpariello. Si sconsiglia qualsiasi forma di conservazione.

Potete variare il tipo di pasta, preferibilmente lunga o fresca come gli scialatielli che trattengono bene il condimento e utilizzare anche pomodoro in filetti o pomodorini gialli.