Il farro fa ingrassare? Ecco la verità

Il farro è uno degli alimenti più salutari in circolazione e che apporta svariati benefici al nostro organismo, proprio come tanti altri cereali. E’ quasi una consuetudine inserire questo alimento nelle diete per aiutare a perdere peso, ma è una certezza questa o il farro fa ingrassare? La verità la spiegheremo nei prossimi paragrafi.

Le proprietà del farro

Il farro è ricco di sali minerali come il fosforo, il magnesio, il calcio, il selenio e il potassio. Buono anche il contenuto vitaminico di gruppo A, B, C ed E. Questo cereale è logicamente ricco di fibre e anche di proteine. La proprietà principale del farro è però data dall’alta quantità di elementi in esso presenti come il selenio e l’acido fitico. Queste sostanze contrastano l’azione dei pericolosi radicali liberi, i colpevoli dell’invecchiamento dell’organismo e della comparsa di ogni forma di degenerazione cellulare.

Il farro fa ingrassare? Ecco la verità

Prima di tutto per rispondere a questa domanda bisogna partire dalle calorie che esso contiene e queste sono circa 340 per 100 grammi di prodotto, una quantità davvero altissima che può lasciar pensare a primo impatto che il farro faccia ingrassare. Ma il farro è invece ottimo per la perdita di peso, basta scegliere quello integrale.

Il farro integrale a differenza di quello non decorticato, è ricco di fibre che hanno il potere di riportare in regola il ciclo intestinale. Ciò è di notevole aiuto per chi vuole dimagrire, permettendo di avere defecazioni regolari, che combattono la stitichezza e la conseguente pancia gonfia. Il farro integrale aiuta poi a soddisfare il senso di sazietà, contrasta la fame e regola il colesterolo. Quindi si può affermare con certezza che se si sceglie il farro del tutto integrale, questo è molto utile per perdere peso, anche per la quantità di proteine che contiene, ma molto dipende anche da come viene preparato in cucina.

Le controindicazioni del farro

Il farro non è indicato per coloro che soffrono di celiachia a causa della presenza nel cerale del glutine, ma anche alle persone che soffrono di infiammazioni intestinali, problemi digestivi o coliti croniche. Infine il farro contiene ossalati e per questo chi è soggetto a calcoli renali dovrebbe farne a meno.


Puglia24News.it è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News