Attenzione al microonde: ecco i cibi da evitare

Il microonde è un fornetto tecnologico e sempre più smart molto utilizzato per la cottura di diversi alimenti, ma soprattutto per riscaldare alimenti già cotti oppure per scaldare e portare ad ebollizione della semplice acqua per gustare tè o tisane.

Tuttavia, negli ultimi anni, dopo diverse ricerche, si sono aperte delle polemiche circa il suo uso e la sua ipotetica pericolosità. Dai risultati di numerosi studi sperimentali sull’argomento si evincono i pro e i contro e si evince che a determinare la sua nocività e le relative onde cancerogene rilasciate, è il suo uso scorretto. Non è infatti l’elettrodomestico in sé a essere pericoloso, quanto il suo utilizzo continuativo e soprattutto l’abbinamento con determinate sostanze. Per questo motivo è necessario prestare una particolare attenzione al microonde, perché alcuni alimenti non vanno assolutamente riscaldati.

Il pollo con le patate

Pollo e patate formano un piatto unico tipico di molte cucine internazionali. Molto apprezzato da grandi e piccini, negli ultimi anni si è visto che il suo consumo è aumentato tanto da essere sempre in cima alla lista dei prodotti “take away” più graditi e consumati dagli italiani. Spesso capita che quando prendiamo il classico pollo allo spiedo con le patatine fritte di non consumarlo tutto e lasciarlo per il giorno dopo. Solitamente che facciamo? Prendiamo i resti di pollo e patate e li mettiamo a scaldare nel microonde, ed ecco il primo errore: infatti, sia il pollo che le patate non andrebbero mai scaldati in microonde ma in padella. Perchè vi diciamo questo? Perchè, a contatto con le onde dell’elettrodomestico, il pollo perde le sue proteine che vengono denaturate causando problemi digestivi, le patate invece possono addirittura diventare tossiche. Quindi se avete degli avanzi di pollo e patate del giorno prima, ricordate di scaldarli in padella magari con un filo di olio EVO, in questo modo saranno ancora più saporiti e si scalderanno anche in maniera omogenea a differenza del microonde dove capita di trovarli caldi all’esterno e freddi all’interno.

Funghi e spinaci, attenzione

Funghi e spinaci sono due verdure molto salutari, ricche di ferro, di fibre, e povere di grassi. Sono verdure perfette per la salute del cuore, del cervello e del sistema immunitario. Tuttavia, determinati metodi di cottura finiscono per distruggere i nutrienti di questi alimenti. Per questo motivo la cottura al microonde andrebbe sconsigliata, stessa cosa vale anche solamente per scaldare queste verdure al microonde. I funghi infatti vanno consumati appena cotti, altrettanto gli spinaci, che però se troppo cotti possono diventare nocivi. La causa dipende dal nitrato che se scaldato più volte, specialmente a temperature troppo alte, si tramuta in nitrito, un composto pericoloso per la salute.

Uova e barbabietole 

Alimenti come uova e barbabietole sono molto versatili e utili in tutte le stagioni. Sia uova che barbabietole sono alimenti ricchi di vitamine, proteine e fibre, molto salutari per il nostro organismo. Ma attenzione al microonde, perché alcuni alimenti non vanno assolutamente riscaldati e proprio uova e barbabietole rientrano nella lista degli alimenti che non vanno messi nel microonde. Perchè? Be’, innanzitutto perchè le uova con cotture a temperature troppo alte perdono il 70% dei loro benefici e la barbabietola, così come gli spinaci, è caratterizzata dalla trasformazione, ad alte temperature, da nitrato in nitrito.