Zodiaco, chi sono i segni più vendicativi? CLASSIFICA

Cosa significa essere vendicativi? Significa provare interiormente un moto di rancore, di insofferenza e di vero odio profondo verso chi ci ha fatto un torto, pensando a come restituirgli la moneta. Chi è vendicativo non si da pace nell’architettare la miglior vendetta che rimetta al suo posto chi ha osato uno smacco. Chi vuole vendicarsi prova dolore per qualcosa e vuole che lo stesso dolore venga provato da chi glielo ha causato. In ogni caso, il perdono non è mai contemplato. Ma si è predisposti alla vendetta, si nasce vendicativi? Secondo l’Astrologia sì. Esistono in particolare alcuni rappresentanti zodiacali che in questo senso non perdonano. Zodiaco, chi sono i segni più vendicativi? CLASSIFICA.

Lo Scorpione 

Tra i segni più vendicativi dello Zodiaco, il primo posto in assoluto del podio è tenuto in caldo per il freddo Scorpione. E’ questo il segno zodiacale più vendicativo tra tutti i 12 dell’oroscopo. I nati dello Scorpione sono misteriosi, covano segreti ma anche rancore e vendetta. Spietati e crudeli, al minimo torto possono reagire con vera malvagità, architettando per lungo tempo la peggiore vendetta apposita all’umiliazione anche pubblica della vittima designata. Lo Scorpione è capace di vendicarsi anche a distanza di tempo, perseguitando per anni il malcapitato, controllandolo e pedinandolo, per colpirlo all’improvviso freddamente e così godersi il risultato delle sue azioni con soddisfazione e compiacimento.

Il Toro 

Tra i segni più vendicativi dello Zodiaco il secondo posto è per il Toro. I nati del segno sembrano bonari e mansueti ma in realtà sono molto vendicativi. Dato l’essere restii a dare fiducia al prossimo, quando la concedono e vengono traditi diventano una vera furia. Pieni di risentimento e rancore, alla stessa stregua dello Scorpione agiscono a distanza di tempo dal torto subito, meditando lunghe vendette.

Il Cancro 

Tra i segni più vendicativi dello Zodiaco assegniamo il terzo posto a quello del Cancro. I nati del segno zodiacale del Cancro  sono particolarmente rancorosi per cui difficilmente perdonano i torti subiti. Il Cancro tende a  macerare rancore interiore verso chi gli ha fatto un torto ed è capace di legarsi al dito offese anche avvenute 30 o 40 anni prima. La sua vendetta è immediata, con rabbia e taglio dei ponti con il soggetto che gli ha creato danno. Il Cancro non concede mai una seconda chance, non mette pietre sopra le delusioni, accumula rancore e medita vendetta anche solo pensando in negativo contro il nemico.