Pasta contaminata: attenzione, ecco cosa può accadere

Tante persone si domandando il perché la pasta fa i vermi e quali conseguenze può portare al nostro caro organismo. Oggi cercheremo di capire il motivo di questo contagio. Può difatti succedere di trovare dei vermi nella pasta ma quasi sempre tale fenomeno non crea nessuna effettiva inquietudine poiché parliamo in realtà di parassiti inoffensivi e non rischiosi per la salute dell’uomo.

Tale specie è chiamata Camole della farina, cioè tarme che vanno a colpire gli alimenti. Ovviamente, trovare dei vermi nella pasta non è certamente piacevole ma non parliamo fortunatamente di una specie ostile per la salute dell’uomo. Tuttavia bisogna valutare che una volta cresciuti, questi parassiti divengono simili a degli scarafaggi. In caso di infestazione da camole da farina è preferibile agire in tempo e rimuovere i vermi prima che il grado di invasione possa aggravarsi.

Pasta contaminata: attenzione, ecco cosa può accadere

Un elevato grado di infestazione può mostrarsi un’esperienza realmente spiacevole poiché non sempre è facile liberarsene. Tali parassiti si sfamano difatti di farine e grano, di conseguenza si spargono tra tutti quegli alimenti formati da tali ingredienti come riso, farina e appunto la pasta. Anche se da adulti sono rassomiglianti a degli scarafaggi, in molte confezioni di cibi le camole si possono ritrovare sotto forma di effettive larve.

Per di più, nel corso dell’acquisto degli alimenti può succedere quasi sempre che diverse confezioni siano guastate e bucate, di conseguenza potrebbero essere già percosse dalle larve o dalle loro uova e, in breve tempo, l’invasione potrà diffondersi all’interno dell’intera dispensa. In diversi casi sbarazzarsi dei vermi della pasta non è difatti facile specialmente se il problema non viene risolto in tempo.

Sapere bene le loro abitudini è il primo passo per mettere in azione una corretta pulizia. Per impedire un’infestazione da camole della farina è pensabile ricorrere anche a dei rimedi naturali alquanto efficaci. L’alloro, ad esempio, si rivelerà un ideale alleato grazie alla sua azione repellente. Se si ha in casa una pianta di alloro basterà collocare qualche foglia all’interno della dispensa e le tarme si allontaneranno.

In alternativa si possono mettere le foglie di alloro con dello scotch in vicinanza dei contenitori per fare in maniera da scacciarle definitivamente. Anche gli oli essenziali sono una ottima soluzione. Per attuare questo metodo sarà sufficiente introdurre in dispensa un pezzo di cotone inumidito con olio essenziale di lavanda.

È fondamentale assumere sempre la buona consuetudine di chiudere i pacchi di pasta con dello scotch o meglio con dei tappi sigillati.