In alcune zone d’Italia, ad esempio certe località della Toscana e delle Marche, così come in certi posti all’estero, mangiare la salsiccia, e più in generale la carne di maiale cruda, è una tradizione consolidata.

Questa abitudine alimentare tuttavia, è sempre stata decisamente controversa e, in larga parte, considerata sbagliata e pericolosa.

Mangiare carne cruda, soprattutto quella di maiale, secondo la maggior parte delle persone fa male.

Ma è davvero così? E se sì, qual è il rischio che si corre? Vediamo di fare chiarezza.

Il pericolo della Trichinellosi (o Trichinosi)

Il pericolo maggiore se si mangia carne di maiale cruda, salsiccia compresa, è quello di ammalarsi di Trichinellosi (o Trichinosi), una malattia dovuta all’infestazione di parassiti che si trasmettono dall’animale all’uomo.

Il parassita si annida nell’intestino, poi origina delle larve che migrano verso i muscoli e qui esse si incistano. I sintomi principali ed iniziali della patologia sono vomito, diarrea, forte sudorazione, febbre alta e dolori muscolari.

Il maiale è uno degli animali a maggior rischio in tal senso. La Trichinellosi non va certamente sottovalutata, poiché in determinati casi può portare persino alla morte.

Qual è il rischio effettivo?

La Trichinellosi dovuta al consumo della carne di maiale cruda era abbastanza diffusa in passato, in quanto l’alimentazione dell’animale era tutt’altro che curata ed anzi, esso veniva nutrito con tutto ciò che capitava.

Oggi, grazie al fatto che questi animali vengono sottoposti ad un tipo di alimentazione decisamente più controllato rispetto ad una volta, il rischio è certamente più basso, ma non per questo nullo.

Ciò significa che le loro carni sono più sicure, ma non cuocerle non elimina completamente il rischio di incorrere nella Trichinellosi.

Mangiare o no la salsiccia (e la carne di maiale in genere) cruda?

Dunque, in conclusione, mangiare la salsiccia cruda fa male?

La risposta è piuttosto articolata.

Anche se il rischio di incorrere nella Trichinellosi è molto più basso rispetto a qualche tempo fa, ciò non vuol dire che ciò, sebbene raramente, possa ancora capitare.

Vale la pena mettere a repentaglio la propria salute, se non addirittura la vita stessa, solo per non rinunciare ad un peccato di gola?

Certamente no.

Se ami la carne e, in particolare, quella di maiale, evita di mangiarla cruda e, anzi, cuocila sempre molto bene (fai attenzione soprattutto alla parte più interna).

Tutte le carni infatti, nascondono insidie che possono essere eliminate solo tramite la cottura.

Le alte temperature uccidono i parassiti, rendendo le carni (e non solo) igieniche, sicure e più digeribili. In alcune zone di certi Paesi stranieri la carne di maiale cruda fa furore: accade al Blak Hoof di Toronto e al Pigg di Los Angeles ad esempio.

Se ti capita di passarci, il nostro consiglio è quello di resistere alla tentazione (le novità culinarie attraggono un po’ tutti) ed optare per altri generi di pietanze. Certe mode, quasi sempre per fortuna passeggere, possono nascondere risvolti negativi di notevole entità e la salute, si sa, viene prima di tutto.