Questa mattina i detenuti del carcere di Foggia, dopo essere evasi sono stati arrestati, in tutto sono 41, ma 10 persone sono fuggite vie, facendo perdere le proprie tracce, nel mentre le forze dell’ordine le stanno rintracciando e cercando nei loro quartieri di appartenenze. Dentro il carcere di Foggia sono tantissimi i danni che hanno provocato, hanno distrutto vari uffici per intero. Nelle vicinanze del carcere sono state rubate delle auto, molto probabile usate dai detenuti per fuggire via. Altri detenuti sono saliti sui tetti per protestare, tanti altri hanno appiccato dei roghi nelle vicinanze del carcere.

Il motivo per il quale è accaduta tale rivolta è per le strette indicazioni che hanno dato a causa del Coronavirus, come dice il decreto: “sospendere dal 9 al 22 marzo 2020, i colloqui con i congiunti o con altre persone cui hanno diritto i condannati, che verranno svolti a distanza, mediante, collegamenti di cui dispone l’amministrazione penitenziaria.