Quello del glutine negli alimenti è un problema da non sottovalutare, soprattutto per chi soffre di celiachia. Come possiamo capire se tra le verdure, ad esempio, il cavolo contiene glutine? Ecco la risposta dell’esperto.

Alimenti senza glutine e celiachia

Una diagnosi di celiachia prevede in maniera imprescindibile un consumo di alimenti senza glutine da parte di chi soffre di questa intolleranza alimentare. Una dieta mirata in questo senso, conduce alla completa scomparsa dei sintomi della celiachia e alla remissione delle lesioni intestinali che essa può aver provocato nel tempo, soprattutto quando si era ancora lontani dalla diagnosi. L’allontanamento del glutine dalla dieta limita però le scelte alimentari di chi soffre di celiachia ed è non poco problematico capire quali sono i cibi privi di glutine nell’alimentazione quotidiana.

Certamente la crescente sensibilità nei confronti dell’intolleranza al glutine ha portato le catene della produzione alimentare moderna ad adeguarsi nei confronti delle esigenze di questa fetta di mercato, per cui oggi è possibile trovare in commercio prodotti destinati appositamente ai celiaci.

Non sarebbe male però avere anche in mano una lista di alimenti comuni, che tutti conosciamo, che ci indichi quali sono quelli che possono contenere glutine in modo così, in caso di intolleranza alla proteina, di astenersi dal consumo. In questo articolo vogliamo concentrarci espressamente sul cavolo e capire se contiene glutine per così suggerire o meno il suo consumo ai celiaci.

Il cavolo contiene glutine?

Il cavolo contiene glutine? Ecco la risposta dell’esperto. Un alimento, per poter essere definito senza glutine, non deve contenere più di 20 milligrammi di glutine per Kg. Può però essere utile sapere che la frutta e la verdura fresca sono cibi naturalmente privi di glutine.

Per cui possiamo asserire che il cavolo, per natura, essendo un ortaggio che nasce dalla terra, non contiene glutine e può essere tranquillamente consumato senza problemi dalle persone che soffrono di celiachia.

Una ricetta per celiaci con il cavolo

Ora che abbiamo capito che il cavolo non contiene glutine, vogliamo suggerirvi una ricetta per celiaci che vede il cavolo come ingrediente principale del piatto. Si tratta delle frittelle di cavolfiore senza glutine, una portata gustosa e stuzzicante. Per prepararle avrete bisogno dei seguenti ingredienti:

  • 150 grammi di cavolfiore;
  • 1 uovo;
  • farina di riso q.b.
  • sale q. b.
  • olio di semi di girasole q.b.

Mettete a bollire il cavolfiore in una pentola con abbondante acqua salata. Quando cotto, scolatelo e mettetelo in una ciotola. Dividetelo in pezzetti grandi come delle polpette, rompete l’uovo in un piatto fondo e passatevi una polpetta di cavolfiore. Passate quindi la polpetta nella farina e mettetela in una padella con dell’olio di semi di girasole. Friggete ripetete le medesime operazioni con una a una le restanti parti del cavolfiore. Rigirate per bene le frittelle nell’olio e, non appena saranno dorate, prelevatele e ponetele su un piatto piano foderato di carta assorbente. Tolto l’eccesso di olio servite le frittelle di cavolfiore.