La banana è la bacca del banano. Il banano è un albero tropicale che vanta in assoluto il maggior numero d’infiorescenze. Da queste infiorescenze si sviluppano le banane sotto forma di grappolo, detto comunemente casco.

Le banane risultano essere completamente mature in tarda primavera/estate. La stagionalità di questo frutto va da maggio fino a settembre, ciò nonostante, si trovano in commercio tutto l’anno.

La banana è un frutto molto spesso posto al centro di polemiche. Ci sono persone che sostengono che sia un frutto benefico per la salute e quindi ottimo da introdurre nel proprio regime alimentare. Altri, invece, sostengono che sia un frutto da abolire dalla dieta perché apporta troppe calorie e perché poco digeribile.

Composizione nutrizionale delle banane

La banana è costituita principalmente da acqua, carboidrati e fibra, il quantitativo di proteine e grassi è minore. Ovviamente la composizione tende a variare a seconda dello stato di maturazione del frutto, ma anche in base dalle modalità e dal luogo di coltivazione.

Le banane sono ricche di vitamine e sali minerali. Le vitamine maggiormente presenti sono la pro-vitamina A, la vitamina C e molte vitamine del gruppo B. Sono presenti anche piccoli quantitativi di vitamina E.

Tra i minerali, invece, il potassio è sicuramente quello più abbondante, seguito dal calcio, dal fosforo, dal rame e dal ferro. Dato l’elevato quantitativo di sali minerali, le banane, sono considerate come rimineralizzanti. Il ferro che è contenuto nelle banane è molto utile in caso di anemia, dato che favorisce la formazione dei globuli rossi. Il potassio agevola il corretto funzionamento del sistema cardiovascolare.

In ultimo, le banane contengono molti zuccheri semplici e carboidrati. Per questo motivo le banane non dovrebbero essere consumate in elevate quantità nel caso si segua un regime dietetico ipocalorico. Le banane contengono il saccarosio, il glucosio e il fruttosio. Data la presenza di questi zuccheri semplici, quindi facilmente assimilabili dal nostro organismo, forniscono molta energia.

Mangiare banane acerbe fa male?

La risposta al quesito è no, le banane acerbe non fanno male, anzi, apportano ancor più benefici rispetto alle banane mature.

Ci sono ovviamente delle differenze tra le banane acerbe e quelle mature, vediamo le principali e poi continuate a leggere per sapere quali sono i benefici apportati dal consumo di banane acerbe.

  • Sapore: le banane acerbe sono, ovviamente, meno dolci di quelle mature. Tendono ad avere un sapore poco definito e talvolta può essere leggermente amaro.
  • Consistenza: le banane acerbe sono più compatte rispetto a quelle mature.
  • Composizione: le banane acerbe contengono più amidi resistenti. Man mano che le banane maturano l’amido si trasforma in zuccheri.
  • Le banane acerbe sono più difficili da sbucciare poiché la loro buccia è più solida e compatta.

Benefici apportati dalle banane acerbe

Le banane acerbe aumentano il senso di sazietà e riducono il nostro appetito, questo per il loro elevato contenuto in fibre, che ci fanno sentire più sazi e per un tempo maggiore.

Le banane acerbe aiutano a dimagrire, questo perché a differenza delle banane mature, hanno un quantitativo inferiore di zuccheri, per cui apportano anche meno calorie, oltre che a saziare.

Le banane verdi favoriscono la regolarità intestinale, esse possono agire come prebiotici. Gli amidi resistenti e le pectine n on sono del tutto digeriti dal nostro organismo, per cui arrivano nell’intestino crasso intatti, dove diventano cibo per i batteri buoni, ovvero i probiotici.

Le banane acerbe regolano i livelli di glucosio nel sangue, proprio grazie al fatto che apportano pochi zuccheri e molte fibre, per cui non si verificherà un picco glicemico a seguito al loro consumo.

Controindicazioni del consumo di banane acerbe

Come detto pocanzi, le banane acerbe fanno bene al nostro organismo, tuttavia, un consumo eccessivo potrebbe determinare delle conseguenze negative al nostro organismo.

Si potrebbero verificare dei disturbi a livello intestinale, avere gonfiore addominale, eccessiva produzione di gas intestinale e costipazione.

Inoltre, non si consiglia il consumo di banane acerbe a persone allergiche al lattice, perché contengono delle proteine simili a quelle del lattiche e che causano allergia, di conseguenza.