Uomo non mangia per un anno: ecco il suo corpo!

Nell’articolo di oggi cercheremo di capire cosa succede al nostro corpo se si decide di smettere di mangiare e di consuma solo acqua per un mese. Come prima cosa ci teniamo a specificare che la sopravvivenza senza mangiare è molto influenzata da diversi fattori come ad esempio il peso corporeo di partenza, lo stato di salute del soggetto e, soprattutto, la presenza o meno di disidratazione.

Durante il digiuno il nostro corpo attraversa una serie processi metabolici che ci permettono di risparmiare energia, facendoci guadagnare del tempo, in attesa che esso venga nutrito.

Già dopo sole 6 ore dall’ultimo pasto il nostro corpo inizia a fare ricorso al glicogeno. In questa fase viene prodotto glucosio, ovvero una molecola che viene utilizzata come fonte principale di energia e assorbita nel flusso sanguigno. In un stato di alimentazione normale, il glucosio è utilizzato come fonte primaria d’energia e ci permette di avvertire la sensazione di sazietà. A distanza di sei ore dal pasto, il glucosio non fornisce più energie al nostro organismo, e, di conseguenza, iniziamo ad avvertire la sensazione di fame.

Il glucosio di riserva, dopo circa 3 giorni di digiuno sarà quasi esaurita, per cui, oltre a sentirci affamati, il corpo inizierà ad entrare in uno stato di chetosi, che comporta elevati livelli di corpi chetonici nel corpo, questi corpi chetonici vengono utilizzati dal nostro cervello come fonte di energia.

Se il digiuno si protrae per più di 4 giorni, si entra nella fase di autofagia, una fase durante la quale il nostro corpo va a consumare le sostanze di riserva dell’organismo, e che comporta un progressivo deperimento dei muscoli, il metabolismo tende a rallentare e il corpo utilizza solo una piccolissima quantità di energia per sopravvivere.

Nonostante ciò, una persona sana, in linea di massima potrebbe sopravvivere senza cibo anche per diverse settimane, anche in base alla quantità di riserve di grasso che si hanno a disposizione. Tuttavia, ad un certo punto il sistema immunitario sarà talmente indebolito che potranno presentarsi diverse malattie.

Cosa succederebbe se decidessimo di bere solo acqua?

Per quanto sia una cosa molto dura per il fisico, può portare a risultati utili bere soltanto senza assumere cibi. L’assunzione di acqua in grandi quantità può aumentare il nostro metabolismo fino al +24%, cosa che può darci una forte spinta in caso stessimo tentando di bruciare molte calorie in poco tempo, ma fate attenzione a non esagerare! Di norma la dose di acqua giornaliera consigliata è di 1,5-2 litri al giorno, e sarebbe bene non eccedere i due litri e mezzo.

Ogni cosa fatta con moderazione può essere un toccasana per il nostro organismo, anche il digiuno completo come in questo caso. Ovviamente nessun dietologo sano di mente potrebbe mai consigliarlo.

Senza dubbio bere solo acqua per un periodo di tempo più o meno lungo favorisce il dimagrimento, dal momento che non vengono più introdotte sostanze che possano generare energia per l’organismo pertanto quest’ultimo è costretto ad utilizzare nutrienti già presenti nel corpo. Ad ogni modo non vi consigliamo assolutamente questa pratica, si può dimagrire in modo più sano e responsabile, non cominciate mai diete del genere di testa vostra, può essere molto pericoloso.