Un cibo molto apprezzato è sicuramente il formaggio. Tuttavia, questo alimento non è molto salutare, quindi spesso ci si chiede quali siano i formaggi che fa meno male specie in base ai livelli di colesterolo presenti al loro interno.

I cibi grassi sono infatti da tenere sotto controllo, specie per le persone che soffrono di cuore o di problemi di ipercolesterolemia. I formaggi che fanno meno male naturalmente sono quelli meno ricchi di grassi. Più un alimento è leggero e meno incideranno negativamente ostruendone il sangue. Esistono diverse tipologie di formaggio, è risaputo, e si suddividono in base ad alcune caratteristiche, nel nostro caso andremo a tenere in considerazione la differenza tra formaggi grassi, con sostanza grassa superiore al 42%, i formaggi semigrassi, con sostanza grassa tra il 42% e il 20% e i formaggi magri, con sostanza grassa inferiore al 20%.

Adesso andremo a vedere prima la classifica dei formaggi che fanno meno male e in seguito vedremo anche alcuni formaggi grassi, che fanno sicuramente più male, ma solo se si esagera nel loro consumo, piccoli quantitativi non determineranno problemi gravi per la nostra salute.

Formaggi con meno di 200 Kcal per 100 grammi di prodotto:

  • I fiocchi di latte;
  • La ricotta;
  • Il Quark;
  • La mozzarella light;
  • Lo stracchino.

Al primo posto della classifica in assoluto troviamo i fiocchi di latte, che contengono circa 95 calorie per 100 grammi di alimento. I fiocchi di latte sono sazianti, versatili, sono una buona fonte di proteine e di calcio. Seguono la ricotta, formaggio leggero molto apprezzato e utilizzato anche nella preparazione di dolci, e il Quark, un formaggio fresco prodotto dal latte vaccino pastorizzato poco conosciuto in Italia e più in Germania, dove viene spesso consumato in alternativa allo yogurt. Al quarto posto tra i formaggi che fanno meno male troviamo la mozzarella nella sua versione light, ottima da tagliare a pezzettini e mettere nelle insalate. Chiude la classifica lo stracchino, il conosciuto formaggio a pasta molle di breve stagionatura prodotto con latte vaccino intero crudo o pastorizzato.

Formaggi che fanno male: ecco i più pericolosi

  • Robiola,
  • Gorgonzola,
  • Taleggio,
  • Bitto,
  • Fontina,
  • Montasio,
  • Bra,
  • Raschera,
  • Grana Padano,
  • Parmigiano Reggiano,
  • Pecorino.

Ci teniamo a ribadire nuovamente che un quantitativo minimo di questi formaggi non determina degli effetti negativi sulla nostra salute, diventano pericolosi solo se si esagera, se si fa abuso, in quel caso possono essere molti i rischi, come ad esempio possono determinare un aumento notevole del colesterolo e di conseguenza determinare una serie di patologie anche gravi. Per cui, si consiglia di non eliminarli del tutto dalla dieta, ma di non mangiarli con costanza e in quantitativi elevati.