Le polpette sono una ricetta semplice da realizzare e molto gustosa: questi teneri bocconcini di carne macinata insaporita con provola, grana, uovo e prezzemolo non possono mancare nel menù domenicale in famiglia. Noi oggi vi proponiamo le polpette fritte, ma voi potete preparale in molte versione, ad esempio al sugo, al forno, arrostite, insomma come più vi piacciono.

Polpette fritte – Ingredienti

  • Manzo macinato 500 g
  • Pane raffermo 130 g
  • Parmigiano Reggiano DOP da grattugiare 50 g
  • Uova medie 2
  • Sale fino 3 g
  • Pepe nero 3 g
  • Provola affumicata 50 g
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Timo 2 rametti
  • Pangrattato q.b.

Per friggere:

  • Olio di semi q.b.

Polpette fritte – Preparazione

Per preparare le polpette fritte, iniziate ad affettare il pane raffermo. Rimuovete la crosta e tagliate la mollica a cubetti, quindi ponetela in un mixer assieme al prezzemolo tritato e alle foglioline di timo: azionate il mixer fino ad ottenere un composto sabbioso e omogeneo. Affettate e sminuzzate grossolanamente la provola.

In un capiente tegame ponete la carne, il trito di pane e la provola, aggiungete anche il Parmigiano grattugiato e infine le uova leggermente sbattute.

Aggiustate di sale e di pepe quindi iniziate ad impastare con le mani fino ad ottenere un panetto compatto, che dovete lasciare riposare in frigorifero per 30 minuti coperto con pellicola trasparente.

Trascorso il tempo necessario, togliete dal frigorifero il panetto di carne, inumiditevi le mani e iniziate a suddividere l’impasto in porzioni di circa 20 g: modellate ciascuna sul palmo della mano per ottenere 44 polpette delle stesse dimensioni e riponetele poi su un vassoio foderato con pellicola trasparente.

Mettete in una ciotolina abbondante pangrattato e passatevi ogni polpetta, girandola con l’aiuto di una forchetta per un’impanatura uniforme. Lasciatele riposare tutte sul vassoio, cercando di distanziarle leggermente l’una dall’altra. Nel frattempo portate l’olio per friggere ad una temperatura che non superi i 170-180°.

Quando sarà caldo al punto giusto, con una schiumarola immergete 2-3 polpette di carne alla volta per non far abbassare troppo la temperatura dell’olio, fate cuocere pochi minuti fino ad ottenere una bella doratura, quindi trasferite le polpette cotte su carta assorbente giusto il tempo di eliminare l’eccesso di olio. Le polpette sono pronte, servitele calde.

Polpette fritte – Consigli utili

Potete conservare le polpette di carne in frigorifero per 3-4 giorni, chiuse in un contenitore ermetico o coperte con pellicola trasparente. Se avete usato solo ingredienti freschi, potete anche congelarle.

Se preferite una versione più leggera, provate a cuocere le polpette in forno statico preriscaldato a 200° per 20 minuti. Potete insaporire l’impasto con un peperoncino fresco sminuzzato, con le erbe e spezie che preferite.