I pipistrelli sono animali molto utili per l’ecosistema: la loro funzione di impollinatori garantisce infatti la sopravvivenza di molte piante. Ecco perchè attirare in giardino un pipistrello può rivelarsi utile sotto molti punti di vista.

Nonostante sia possibile avvistarne diversi esemplari, questi simpatici animaletti sono considerati in via di estinzione. Attirare un pipistrello in giardino richiede poi diversi passaggi e la conoscenza delle tipologie che compongono la specie.

Perchè attirare un pipistrello in giardino

Come abbiamo visto i pipistrelli e altri animali insettivori sono degli impollinatori, ovvero sono in grado di trasportare il polline da un fiore ad un altro e consentirne la fecondazione. Non tutti i tipi di pipistrelli che troviamo in Italia però si nutrono di polline. Alcune tipologie infatti mangiano gli insetti e in particolar modo le zanzare. Un motivo in più per desiderare con forza che un pipistrello sorvoli il nostro giardino, specie durante l’estate.

I pipistrelli insettivori inoltre sono più che utili per l’orto di casa e per le piante in vaso. Si nutriranno infatti dei parassiti che attaccano la vegetazione e ne compromettono la crescita. Un ottimo modo per non utilizzare pesticidi e insetticidi!

Essendo un animale notturno, è molto difficile riuscire ad interagire con un pipistrello durante il giorno. L’unico modo per avvistarlo è possedere in giardino la famosa bat-box, ovvero una casetta ideata apposta per le sue esigenze e che questo animale potrebbe scegliere come rifugio. L’assenza di luoghi riparati adatti nel territorio infatti ha spinto i pipistrelli ad avvicinarsi ai giardini domestici. Possedere una bat-box ci permetterà quindi di controllare se un pipistrello l’abbia scelta come “casa”.

Il guano di pipistrello, un fertilizzante naturale

Non è solo il cibo di cui si nutrono i pipistrelli a renderli speciali. Avere questi animaletti in giardino permette di ottenere un ottimo fertilizzante naturale e biologico: un prezioso concime da utilizzare per le coltivazioni domestiche o su larga scala.

Il guano di pipistrello viene usato infatti in molte culture proprio per questo scopo e permette di non usare prodotti chimici con la stessa funzione. L’unico accorgimento da adottare è indossare i guanti per raccogliere il guano.

Come attirare i pipistrelli?

Per riuscire a convincere i pipistrelli ad abitare il nostro giardino, dobbiamo tenere ben presenti le sue caratteristiche di animale notturno. Il pipistrello sarà attirato da piante e fiori che sbocciano durante la notte, come alcuni tipi di orchidea, la campanula notturna, il gelsomino notturno e altre ancora.

La bat-box invece deve essere installata in primavera e durante il periodo di fioritura. Il rifugio può essere acquistato con facilità nei negozi dedicati al giardinaggio, anche se alcuni Comuni prevedono la sua distribuzione in forma gratuita.

Gli amanti del fai-da-te invece potranno costruire da soli una bat-box artigianale. Basta usare del compensato e seguire i modelli di casette già esistenti. Il rifugio per pipistrelli andrà appeso sulle pareti esterne di casa oppure fra i rami degli alberi.