Oggi vi proponiamo una ricetta dal sapore di mare che conquista per la sua semplicità: la rana pescatrice al sugo. Questo pesce pregiato, chiamato comunemente coda di rospo, viene apprezzato per l’assenza pressoché totale di lische e per la polpa tenera, dal gusto delicato. La consistenza soda e compatta della rana pescatrice la rende perfetta per un ottimo secondo piatto di pesce.

Rana pescatrice al sugo – Ingredienti

  • Rana pescatrice 800 g
  • Pomodorini ciliegino 500 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Basilico q.b.
  • Olio extravergine d’oliva 30 g
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

Rana pescatrice al sugo – Preparazione

Per preparare la rana pescatrice al sugo iniziate lavando ed asciugando i pomodorini, quindi tagliateli a metà. Irrorate una padella antiaderente con un filo di olio e fatevi rosolare uno spicchio di aglio, sbucciato e diviso a metà.

Poi versate i pomodorini, spezzettate il basilico fresco direttamente sui pomodorini per insaporire e regolate di sale. Lasciate cuocere a fuoco dolce per 10 minuti coprendo con un coperchio.

Nel frattempo prendete il filetto di rana pescatrice, lavatelo sotto acqua corrente e tamponatelo con carta da cucina. Quindi tagliate a fette dello spessore di circa 3-4 cm. Unite i pezzi di rana pescatrice nella padella con il sugo di pomodoro fresco. Aggiustate di pepe e lasciate cuocere per altri 1-2 minuti a fuoco dolce.

Poi aiutandovi con una spatola girate i filetti di pesce per favorire una cottura uniforme e lasciate cuocere per altri 1-2 minuti. Eliminate l’aglio e spegnete il fuoco. La vostra rana pescatrice al sugo di pomodoro fresco è pronta per essere gustata, magari aggiungendo una fogliolina di basilico fresco.

Rana pescatrice al sugo – Consigli utili

E’ preferibile consumare la rana pescatrice al sugo di pomodoro appena pronta. Si può però anche conservare in frigorifero per 2 giorni al massimo, se riposta in un contenitore chiuso ermeticamente. Se preferite un tocco piccante, aggiungete a questa preparazione del peperoncino fresco.