Il caffè è la bevanda più amata al mondo. Simbolo incontrastato dell’italianità, nei casi in cui si soffre d’insonnia può essere consumata nella versione decaffeinata (nella miscela arabica tradizionale, si parla di una percentuale di caffeina pari all’1,5% e nel caso di quella robusta del 4%).

Quando si nomina il caffè decaffeinato, si chiamano in causa diversi interrogativi. Tra questi, rientrano le domande di chi si chiede quanti caffè decaffeinati si possono bere al giorno. Nelle prossime righe, puoi trovare la risposta a questa domanda.

Caffè decaffeinato: berlo fa male alla salute?

Come specificato dal Dottor Enzo Spisni, fisiologo della nutrizione presso l’Università di Bologna, bere il caffè decaffeinato non fa male. L’esperto ha fatto presente che, oggi come oggi, il principale metodo di decaffeinizzazione è quello che prevede l’utilizzo dell’anidride carbonica, considerato assolutamente sicuro (in passato, invece, si utilizzava il metodo con diclorometano).

Scelto dal 12% circa dei consumatori di caffè, il decaffeinato, come sottolineato sempre da Spisni sulle pagine de Il Giornale del Cibo, e non si hanno problemi di sensibilità alla caffeina o condizioni di cui parleremo dopo, ha un contro non indifferente. Quale di preciso? Il fatto di mettere in secondo piano gli effetti benefici della caffeina. Il polifenolo in questione, al netto degli effetti avversi, ha diversi benefici.

Tra questi è possibile citare gli effetti positivi sul metabolismo basale, ma anche ripercussioni favorevoli sulla salute cardiovascolare. Spisni ha fatto presente che la caffeina è di fatto la parte migliore del caffè. Togliendola, rimane di fatto solo il gusto della bevanda.

Per quanto riguarda le controindicazioni, facciamo presente che sono le stesse del caffè normale. Ciò significa che il caffè decaffeinato dovrebbe essere evitato in caso di problemi di cuore, di malattia da reflusso gastroesofageo, di tendenza a soffrire di insonnia.

Quanti caffè decaffeinato bere ogni giorno?

A questo punto, vediamo assieme quanti caffè decaffeinati si possono bere al giorno. In questo caso, si può fare riferimento alle indicazioni dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA), che ricorda come la dose quotidiana di caffeina consigliata sia pari a 400 milligrammi. Per dare qualche parametro, facciamo presente che si tratta di 4/5 tazzine di espresso quotidiane.

Il caffè decaffeinato contiene meno caffeina rispetto a quello normale ma, esattamente come quest’ultimo, dovrebbe essere assunto tenendo conto della moderazione nella quantità. Le basse dosi di caffeina, infatti, non devono essere sinonimo di tranquillità assoluta se si hanno le problematiche sopra citate.