4 oggetti da disinfettare ogni giorno per allontanare le malattie

Soprattutto in questo periodo, la maggior parte delle persone si preoccupa molto di igienizzare e disinfettare tutti gli spazi e superfici della casa, in modo da poter vivere in un ambiente più sicuro e sano. Ma quali sono gli oggetti da disinfettare tutti i giorni? Ve lo siete mai chiesti?

Detersivi e spugne alla mano, vediamo come possiamo rimuovere polvere, batteri e altre impurità che poco a poco si accumulano su qualsiasi superficie.

Scopriamo gli oggetti da disinfettare tutti i giorni.

Oggetti da disinfettare tutti i giorni

A volte non pensiamo proprio che alcuni oggetti o superfici richiedono un’attenzione speciale, non solo perché tendono a sporcarsi più facilmente, ma anche perché diventano  fonte di pericolosi batteri e organismi patogeni. Sembra una cosa poco importante, ma in realtà con il passare del tempo questi oggetti si sporcano così tanto al punto da mettere in pericolo la nostra salute.

Per questo motivo, è importante sapere cosa va pulito e disinfettato tutti i giorni.

Ecco gli oggetti da disinfettare!

1. Le spugne

Le spugne che usiamo per lavare i piatti o quando facciamo la doccia sono oggetti che bisogna pulire spesso dato che vengono a contatto con molta sporcizia.

Al contatto con l’umidità, le cellule morte e i residui di sporco creano un ambiente adatto allo sviluppo di funghi e batteri che mettono a rischio la salute.

Come disinfettare le spugne?

  • Immergete le spugne in un bicchiere di acqua e aceto di vino bianco e poi lasciatele asciugare all’aria aperta.

2. Lavello e lavandino

Anche se usiamo saponi o detergenti antibatterici, è necessario pulire comunque il lavandino ogni giorno con un disinfettante speciale che rimuova le impurità che vi si accumulano, se non volete usare prodotti chimici, fate un risciacquo di aceto e bicarbonato.

Se ci fate caso, potreste notare la presenza di piccole macchioline di muffa e calcare che facilitano la proliferazione di batteri.

3. Tagliere

Il tagliere che usiamo per affettare e tagliare il cibo è uno degli oggetti della casa che accumulano più microbi e funghi e quindi più sporchi.

Questo perché il tagliere in legno assorbe facilmente umidità e resti di cibo che poi portano alla proliferazione di microrganismi patogeni.

Come disinfettare il tagliere?

  • Spruzzate del succo di limone su tutta la superficie del tagliere, lasciate agire per 5 minuti e poi sfregate il tagliere con del bicarbonato o del sale grosso.
  • I due ingredienti hanno composti antibatterici che aiutano a neutralizzare tutti i germi.

4. Pennelli e spugnette per il trucco

A prima vista non lo si nota, ma i pennelli e le spugnette per il trucco sono l’ambiente preferito dai batteri. Le impurità della pelle, i residui di trucco e la polvere ne favoriscono, infatti, lo sviluppo incontrollato.

Come disinfettarli?

  • Mettete del sapone liquido in un bicchiere con acqua tiepida ed immergete gli accessori da trucco per circa 30 minuti.
  • Poi risciacquate e lasciateli asciugare all’aria aperta.