Una madre lascia un neonato in auto con un biglietto, una storia incredibile

Una madre lascia un neonato in auto con un biglietto ed è facile immaginare quanto il popolo del web si sia infuriato nel leggere questa notizia. Ogni genitore ha delle grandi responsabilità: crescere un figlio non è semplice e richiede una base di amore e attenzioni. A partire da tutto questo, è incomprensibile il comportamento di questa madre e dell’indelicatezza dimostrata verso il suo stesso figlio.

La storia di oggi risale a qualche anno fa, ma ogni giorno è possibile trovare delle notizie simili sulle pagine di cronaca mondiali. Se quanto accaduto è giunto fino a noi, lo dobbiamo solo ad una coppia della Nuova Zelanda che si è accorta del problema. Scopriamo cosa è successo.

Madre lascia neonato in macchina con un biglietto

Una coppia aveva appena finito di parcheggiare l’auto in un supermercato piuttosto noto in Nuova Zelanda, quando si è accorte della presenza di un neonato all’interno di un veicolo vicino. Il bambino si trovava seduto sul seggiolino con un biglietto poggiato sulla copertina: “La mia mamma sta facendo la spesa, chiamala se ho bisogno di qualcosa”. Allegato al biglietto anche il numero di telefono della donna, che incurante del pericolo stava facendo delle compere all’interno della struttura.

La coppia ha deciso di non voltare le spalle al bimbo e hanno atteso in auto fino al ritorno della madre. La donna però non si è presentata nel giro di pochi minuti, ma dopo diverse ore. A quel punto la coppia ha cercato di aprire l’auto per controllare le condizioni di salute del piccolo, ma non c’è stato nulla da fare. La situazione era così tesa che una piccola folla di persone si sono radunate attorno al veicolo.

Come ci ricordano gli esperti in sicurezza, lasciare un neonato in auto anche solo per qualche minuto può essere fatale al piccolo. Il mezzo infatti può raggiungere alte temperature, anche se il clima esterno è mite o freddo. Più sono piccoli, più i bambini hanno bisogno di attenzioni e cure. Non sono in grado di difendersi da soli ed è necessaria la costante presenza di almeno un genitore. La madre in questione però ha lasciato il neonato in auto senza alcuna preoccupazione, se non di avvisare chiunque di poterla contattare al cellulare in caso di emergenza.