Le differenze in una coppia possono essere un vero e proprio toccasana per la relazione di coppia anche se molti pensano che dividano, in realtà, la coppia si mantenga nel tempo.

Sono in tanti a cadere nel cliché del ” bisogna avere qualcosa in comune per stare insieme” tuttavia i simili si capiscono, ma gli opposti si attraggano.

Sicuramente condividere gli stessi ideali, valori o le stesse passioni, è importante per non entrare in conflitto. Soprattutto per quanto riguarda le passioni, se condivise, possono essere coltivate insieme, rafforzando il legame. Tuttavia, avere troppe cose in comune, condividere anche le passioni e stare sempre insieme, 24h su 24, a lungo andare, annoia.  Infatti, l’esperienza quotidiana di tantissime coppie dimostra che avere troppe cose in comune non sempre tiene insieme una coppia e la salva da una crisi, anzi, si rischia di rimanere vittime della monotonia e dell’abitudine.

La diversità, al contrario, può essere una ricchezza, quella cosa in più che ci porta a non stancarci mai del nostro partner. Infatti, anche i suoi interessi totalmente diversi dai nostri, possono risultare interessanti solo perchè a farli è il nostro partner.

La difficoltà in una coppia non sta nella diversità dei gusti o di opinioni ma dall’incapacità di trovare accordi o compromessi e nella mancanza di disponibilità  nella quale nessuno dei due prova a fare un tentativo per conoscersi meglio.

Le regole che aiutano l’intesa

  • Non criticare o sminuire i suoi gusti o le sue passioni, così come le sue idee i opinioni
  • Non dire “no” a priori ad un invito nel “mondo” dei suoi interessi, solo perchè diversi dai tuoi. Prova, invece, potresti ricrederti o, mal che vada, hai dimostrato di avvicinarti al suo mondo.
  • Allo stesso tempo, non sforzarti di farti piacere qualcosa che non ti piace solo perchè piace all’altra persona.

A volte quando i gusti sono diversi, i due partner si riducono a fare solo quel poco che li unisce e che non dispiace ad entrambi, rinunciando ai propri gusti e interessi personali. In questo modo l’entusiasmo si riduce a zero e lo stare insieme diventa quasi un sacrificio.

Invece, è molto importante aiutarsi a vicenda, venirsi incontro, provare a fornire all’altra persona “la chiave” per comprendere meglio i propri gusti o i propri desideri.

Capita poi che che in molti casi siano i gusti di uno a dominare su quelli dell’altro: la scelta dell’arredo, il film al cinema, il luogo della vacanza, le persone da frequentare, la spesa da fare, in alcuni casi il partner domina così tanto la nostra vita da decidere quello che dobbiamo indossare e quello no. Chi subisce deve fare il possibile per non soccombere perché la rinuncia totale di sé, per la realizzazione dell’altro, lo caricherà di rabbia e frustrazione, due sentimenti deleteri per ogni relazione sociale.