Come gestire il rapporto conflittuale con la suocera

Il più delle volte la relazione con la suocera sfocia in un rapporto complicato e conflittuale, sono diverse le ricerche Istat che hanno confermato come spesso la suocera mini il benessere del matrimonio, le motivazioni principali sarebbero due: nel 31% dei casi la colpa è del figlio che non riesce a staccarsi dalla madre, nel 27% dei casi è la suocera ad essere troppo invadente nella vita del figlio e della sua compagna.

Ma come possiamo gestire la situazione “a tre”?

Capita spesso di avere un rapporto conflittuale con il partner a causa dei rapporti con la famiglia d’origine, tuttavia non bisogna mai e poi mai allontanare il partner dalla sua famiglia né i figli dai loro nonni. La cosa da fare è instaurare un dialogo, trovare dei compromessi e vedere cosa si può fare per venire incontro alle esigenze di tutti e di ciascuno.

A maggior ragione, con il matrimonio inizia una nuova fase della vita che prevede l’indossare panni differenti: da figlio si passa ad adulto e potenzialmente in futuro si diventa madre o padre di qualcuno.

Avere momenti di difficoltà in questa nuova fase è del tutto normale, anche i nostri genitori hanno dovuto affrontare queste fasi guardando il loro bambino o la loro bambina trasformarsi in adulti, lasciare il nido e creare una nuova famiglia. L’importante è non dimenticare mai le proprie origini, ricordare ed essere grati per quello che si è avuto.

Se il partner non va d’accordo con i nostri genitori, quello che possiamo fare è elaborare insieme strategie e regole su cui fondare la nuova famiglia, condividendo i valori alla base e ciò che è veramente importante.

Moglie e suocera sono in grado, in alcuni casi, di ritrovarsi in una guerra in grado di dividerle totalmente; il comportamento del partner, che spesso passa inosservato, gioca un ruolo importante nella gestione di questo conflitto. Spesso è proprio il partner con la sua indifferenza e mancanza di presa di posizione, che finisce per esasperare la sua compagna.

Quello che può fare una ragazza alle prese con un compagno “mammone” è cercare di non entrare in conflitto con la madre, ma di farsela amica il più possibile. D’altronde moglie e suocera hanno una cosa in comune: amano lo stesso uomo. Proprio per lui, per l’uomo che si ama, si deve cercare di evitare conflitti che potrebbero solo farlo soffrire. Spesso infatti, il compagno viene messo di fronte alla scelta “o lei o me” ma non si può chiedere alla persona che si ama, se davvero la si ama, di scegliere tra la donna di cui è innamorato e la propria madre.

Capita poi che ci siano delle differenze caratteriali che portano la moglie e la suocera ad entrare in conflitto tra loro. In questo caso, cerchiamo di instaurare sempre un dialogo civile, cercando di porre dei punti fermi su questioni fondamentali come l’educazione dei figli, su cui nessuno, ha il diritto di imporsi, poiché  tali decisioni spettano solo alla coppia.