Mangiare 67 grammi di cioccolato: attenzione a queste conseguenze

Il cioccolato è un alimento delizioso e irresistibile, tutti amano consumarlo per il semplice fatto che il gusto è originale. Mangiare 67 grammi di cioccolato comporta delle conseguenze? Tanti sono gli utenti che si pongono questa domanda e in questo articolo oggi vi spiegheremo quali sono i possibili effetti sull’organismo.

Ovviamente è bene sapere che come in tutti gli alimenti è consigliato non esagerare con le dosi, superare la quantità di alcuni cibi o bevande potrebbe comportare degli esiti negativi sia dal punto di vista fisico sia salutare.

Mangiare 67 grammi di cioccolato: attenzione a queste conseguenze

Il cioccolato è un ottimo alimento in grado di curare problemi antinfiammatori e anticoagulanti, inoltre, è considerato un vero e proprio antistress.

Grazie agli elementi principali di cui è composto vi è la possibilità di rafforzare l’organismo, ad esempio la consumazione del cioccolato aiuta a depurare il fegato, regola i livelli di colesterolo nel sangue e migliora la pressione sanguigna dei vasi sanguigni.

Per avere tutti questi vantaggi e benefici salutari è consigliato mangiare il cioccolato nelle giuste dosi, andare oltre alla quantità standard potrebbe comportare dei seri problemi sia all’organismo che al corpo.

Pensate che il cioccolato è un cibo che contiene numerose calorie e grassi, quindi se mangiato in grosse quantità fa ingrassare.

In linea generale 67 grammi di cioccolato corrispondono a 28/29 gr di grassi e circa 450 Kcal. Numerosi nutrizionisti confermano che la dose massima che si può raggiungere è di 80 gr al giorno, questa rappresenta il tetto massimo per consumare il cioccolato senza andare contro a problemi salutari.

Quale cioccolato scegliere?

Uno degli aspetti principali a cui bisogna prestare attenzione riguarda la quantità e la qualità del cioccolato consumato.

In linea generale il cioccolato per consentirvi di apportare proprietà benefiche all’organismo deve avere almeno il 70% di cacao. Anche se il cioccolato al latte è più gustoso e accattivante dal punto di vista del sapore è più indicato mangiare quello fondente. Quest’ultimo contiene più cacao per quanto riguarda la sua composizione.

Quindi tra il cioccolato fondente o al latte è più indicato il primo prodotto.

Numerosi nutrizionisti ed esperti nel settore alimentare hanno dimostrato degli studi in cui affermano che il cioccolato al latte tende a far perdere i vantaggi antiossidanti che questo prodotto produce.

In Italia la colazione rappresenta il primo pasto della giornata. Si tratta del momento più importante in cui ci si ritrova a tavola con i propri familiari per caricarsi di energia attraverso la consumazione di alimenti deliziosi e nutrienti.

Generalmente sulle tavole degli italiani spicca il latte e cioccolato, per vari motivi è meglio non bere questa soluzione, in quanto è priva delle sostanze nutrienti presenti nel cioccolato.

Rinunciare al cioccolato è quasi impossibile, salvo nel caso in cui si è soggetti a intolleranze al cacao e al cioccolato. Anche chi segue un regime alimentare sano ed equilibrato ha il diritto di fare uno strappo alla regola; quindi se siete a dieta non preoccupatevi mangiare un po di cioccolato aiuta a migliorare l’umore e lo stato di salute.

Grazie al cioccolato vi sentirete più carichi dato che è un ottimo energizzante. Questo alimento di conseguenza vi aiuterà ad affrontare la giornata in maniera impeccabile sotto tutti i punti di vista.