Persiane in casa: ecco come pulirle in modo semplice e veloce

Le persiane non servono solo a proteggere porte e finestre ma in un certo senso fungono anche sa decoro, soprattutto se parliamo di persiane in legno. 

Ci sono quattro tipi di persiane, ognuna delle quali ha bisogno di cure diverse. Posso essere in legno, alluminio, PVC o in ferro. 

La manutenzione delle persiane

Qualunque sia il tipo di materiale delle persiane che avete in casa, la prima regola della pulizia si basa sulla manutenzione costante. Con questo intendiamo che il primo passo è quello di spolverare le persiane almeno una volta a settimana. Questo primo passo evita che polvere e detriti si accumulino solidificandosi, perché’ diventano più difficili da eliminare. Basta un piumino o un panno e olio di gomito. Bisogna anche tenere a mente le condizioni metereologiche e lo stato in cui si trova l’abitazione. Se notate che polvere e detriti si depositano spesso sulle persiane, allora è necessario spolverarle più volte alla settimana. 

Come pulire le persiane 

Vediamo insieme alcuni metodi per pulire efficacemente le persiane in modo semplice e veloce. 

Persiane in legno

Il legno è il materiale più delicato e necessita qualche accorgimento aggiuntivo, inclusa la costanza della rimozione della polvere. Un piumino è sufficiente per questa operazione ma anche l’aspirapolvere è una buona scelta. Come si procede con la pulizia periodica? È importante scegliere bene dei prodotti non troppo aggressivi, per evitare di rovinare la vernice. Di solito, questi prodotti vanno diluiti con acqua tiepida. In alternativa si usa del sapone per i piatti, sgrassante ma delicato, sempre diluito. Per le fessure e angoli, si può ricorrere a un vecchio spazzolino da denti o un apposito strumento, o panno in microfibra. Dopo di che si usa dell’olio paglierino per lucidare e nutrire il legno. 

Persiane in alluminio 

L’alluminio è un materiale a bassa manutenzione, ma anche queste persiane necessitano di pulizie periodiche. Se con il legno bisogna prestare attenzione a causa della vernice che può rovinarsi facilmente, con le persiane di alluminio il discorso cambia. Un sapone delicato è quello che fa al vostro caso. Anche il bicarbonato di sodio è un’alternativa altrettanto efficace. Ma è importante non usare alcol e aceto. La differenza tra il sapone e il bicarbonato e che il primo richiede il risciacquo, il secondo no. Per usare il bicarbonato vi occorre creare una miscela con dell’acqua tiepida. 

Persiane in PVC

anche queste richiedono poca manutenzione, e si puliscono facilmente con acqua e un comune sapone, utilizzando un panno morbido. Le macchie più vistose possono essere rimosse con un panno imbevuto con alcol denaturato. Anche se le persiane in PVC non sono delicate come quelle in legno, e sempre bene rinunciare a spugne abrasive o gli sgrassatori. 

Persiane in ferro

Il nemico principale delle persiane in ferro è la ruggine. Solo coprendo la superficie con protezioni come la zincatura o la cromatura rallenta il processo di questo nemico, ma non può essere evitato per sempre. La pulizia va a ripristinare la protezione delle persiane. Le persiane in ferro zincato possono essere pulite con una pasta abrasiva a base di limone e bicarbonato di sodio, basta che sia di grana sottile. La pasta va applicata sulla superficie e poi lasciata agire per qualche minuto. La zona interessata andrà lucidata in seguito con un panno in pelle di daino o in cuoio. Infine, una volta rimossa la pasta abrasiva si può risciacquare il con acqua fredda e si può passare della cera d’api per lucidare le superfici. 

Ecco pochi, semplici metodi per prendervi cura delle vostre persiane. 

 

"syntax error, unexpected '.'"