“Rolex Submariner, ecco a quanto l’ho acquistato”: la storia pazzesca

Acquistare un Rolex Submariner può somigliare molto ad una impresa. Per motivi che non sono ben chiari agli appassionati di orologi, riuscire ad impossessarsi di un orologio Rolex, e in particolare di una referenza/modello Submariner, appare molto complicato. Questo perché il prezzo di questi orologi è già particolarmente elevato a listino.

Tuttavia non sembra essere l’unico fattore. È semplice trovare nei forum e sui social media testimonianze di persone che hanno fatto fatica ad entrare in possesso di un orologio simile nonostante la volontà di acquistarlo e la disponibilità economica per farlo. Proviamo a capire perché con una testimonianza.

La storia pazzesca sul Rolex Submariner

La nostra redazione ha trascritto per i propri lettori la testimonianza di Piero, responsabile del canale Youtbe Ghiera Orologi, che si occupa proprio di recensire, descrivere e illustrare le caratteristiche di diversi importanti orologi sul mercato. Di recente Piero ha descritto la sua esperienza da una concessionaria autorizzata Rolex, una storia pazzesca. La raccontiamo qui con le sue parole.

«C’erano in vetrina in questa concessionaria Rolex ufficiale alcune referenze che mi interessavano. In particolare il Submariner Date Acciaio/Oro blu. Parliamo di un orologio che costa 14.100 euro. Entro, sono già cliente di questa gioielleria, ho già comprato qualcosa, mai Rolex. Entro, parlo col commesso, mi portano nel salottino Rolex. Non sanno se sono un appassionato, un commerciante, un reseller o uno sprovveduto. Faccio capire perché ho scelto quell’orologio e do per scontato che entrambi sappiamo che gli orologi Rolex sono di difficile reperibilità, la produzione non sta dietro alla domanda, etc. Dico chiaramente che voglio questa referenza. Mi dicono “ha un polso contenuto, l’ha provato?”. “No, non l’ho provato”. Mi fanno partire con una cassetta che mi portano, con delle referenze che non mi interessano. Dico che è tutto molto bello, dicendo che ho già un Rolex vintage che mi piace tantissimo e che già rientra in quei parametri, dicendo che non sono interessato.

Prima strategia, quindi: entra un cliente non abituale, portano verso referenze più accessibili distanti da quelle che ho chiesto. Non ho chiesto se la mia referenza fosse in pronta consegna. Riporto la discussione sul “mio” Submariner. Mi portano l’orologio in vetrina, dicendo che non è disponibile, e me lo fanno provare. Al polso in quel momento ho uno Zenith El Primero A384. Da quel momento faccio capire che sono un appassionato, e che ho una buona disponibilità di spesa per questi prodotti, perché il mio già costa 8500 euro di listino». 

Acquistare un Rolex: cosa succede se vai in gioielleria

«Indosso il Submariner, mi sta bene, inutile dirlo. I Rolex sono belli da sempre e così saranno per sempre. Mi dicono che non c’è disponibilità e mi dicono cosa loro fanno per i clienti. Ogni concessionario Rolex può fare quel che vuole con gli orologi che gli arrivano. Non c’è un controllo Rolex delle vendite. La gioielleria mi dice che prende il mio numero e il mio nominativo e mi mette in lista per questo orologio. Mi dicono che la lista non vale per 10 anni, vale solo per l’anno in corso, il 2022. Se nel 2022 la richiesta non verrà soddisfatta, ci sentiamo nel 2023 per rinnovare la richiesta.

La mia esperienza con la lista – perché sono in lista da tre anni e mezzo con un’altra gioielleria concessionaria Rolex per una referenza che non mi arriverà mai – è che la lista non sia reale. Perché altrimenti qualsiasi persona con 10-15 mila euro di disponibilità che voglia fare un affare può mettersi in lista per uno, e quando arriverà il suo momento lo prende, lo porta ad un re-seller ed in un’ora del suo tempo può raddoppiare o triplicare il capitale. 

Le gioiellerie e le concessionarie Rolex premieranno potenziali clienti dei quali sanno che non vorranno rivendere quell’orologio, cosa che per altro mi è stata detta nel mio momento in concessionaria. Allo stesso tempo mi hanno detto che se in un’altra gioielleria trovassi questo orologio in pronta consegna, potrei riferire di essere in lista altrove, facendo riferimento alla lista stessa. Dichiarando di prenderlo e di liberare l’orologio dal vincolo che ho dato altrove. 

Mi è sembrata una richiesta sensata, ragionevole in virtù della scarsità del bene. Nel momento in cui mi mettono in lista, glielo dico francamente: “Ho scelto l’acciaio/oro perché so che è una referenza meno cercata di altre, ma se arrivasse uno in acciaio o un nodate sarei ugualmente contento”. Al termine di questa fantastica chiacchierata, mi hanno dato un catalogo Rolex, il secondo che ho, ne faccio la collezione. Anche la volta precedente mi hanno detto “chissà cosa succederà”. Questo è quello che succede se vai in una concessionaria Rolex a comprare un orologio a listino». 

Rolex Submariner