Chi ha argento 800 oggi è ricco: ecco il valore pazzesco

Chi possiede oggetti di argento 800 oggi è ricco: lo è sicuramente di più del passato, quando l’argento valeva molto meno di quanto vale oggi. Purtroppo per i più distratti, oggi questo metallo prezioso ha perso parte del valore acquisito nella prima parte di quest’anno, quando aveva raggiunto il valore pazzesco di 750 Euro al Kg.

Anche l’argento, come l’oro ed altri metalli preziosi e valute d’investimento, risente degli scenari macroeconomici internazionali. Il rialzo dei tassi di interesse della BCE e della FED stanno provando a stabilizzare il mercato. Dell’incertezza sugli scenari futuri e dell’impennata di offerta di metallo successiva all’impennata del suo prezzo, risente anche l’argento. Capiamo quanto vale oggi e perché potresti essere ricco.

Argento 800: quanto vale oggi?

La necessaria premessa è quella di ricordare che l’argento ha tre principali grammature, espresse in millesimi che indicano la percentuale d’argento presente nell’oggetto. La variante più pura è l’argento 999, seguono l’argento 925 e l’argento 800. Questo, che è l’argento più comune negli oggetti di peso, vede quindi un 20% di rame nella sua composizione interna. Non è da ritenere di valore il “silver plated”: sono infatti oggetti di rame ricoperti da un sottile strato d’argento, che non possono essere considerati in questo monitoraggio sui metalli preziosi.

Attualmente il valore dell’argento 999 è di 623 Euro al kilogrammo. Il quadro delle valutazioni dell’argento usato si completa con il valore dell’argento 925, oggi a 576 euro/kg, mentre quello dell’argento 800 è oggi a 498 Euro/kg. Questi valori possono essere espressi anche in euro/grammo, e va da sé che i valori si tramutano in 0.62, 0.57 e 0.49 €uro al grammo. L’argento sembra di nuovo stabile intorno a quota 620 €/Kg, dopo un primo ritorno sotto quota 600 Euro/Kg negli scorsi giorni.

Conviene vendere? Ecco le previsioni

Le previsioni elaborate oggi dagli analisti specializzati che consultiamo per offrire ai nostri lettori il servizio di monitoraggio delle valutazioni dei metalli preziosi, oggi riferisce che l’argento dovrebbe essere stabile, o al massimo in leggera discesa, per un periodo medio-lungo di qui in avanti. Non si prevedono cali clamorosi sotto quota 500 Euro/Kg ma nemmeno impennate sopra i 650 Euro/Kg per i prossimi tre anni, almeno stante la situazione attuale e i valori odierni.

Dovreste quindi poter fare le vostre valutazioni in relativa tranquillità: l’oscillazione per il momento è relativamente contenuta, e specialmente per l’argento 800, il cui valore in Euro/grammo oscilla di pochissimi centesimi anche di fronte ad oscillazioni sensibili dell’argento 999, non c’è da avere molti timori. Tanto più se gli oggetti hanno un valore artistico che possa determinare una valutazione non solamente legata al peso dello stesso oggetto.

argento