Cose da sapere per garantire l’efficienza della tua flotta aziendale

Gestire una flotta di veicoli aziendali è decisamente complesso. Ogni impresa di successo, dovrebbe valutare minuziosamente l’efficienza dei veicoli commerciali, e pianificare nei minimi dettagli ogni spesa (anche quelle impreviste).

Se è pur vero che pianificare un costo imprevisto possa sembrare una utopia/assurdità, in verità tutto questo sarebbe possibile grazie ai contratti di noleggio a lungo termine, che rappresentano uno strumento essenziali sia per i privati ma soprattutto per le aziende.

Flotta commerciale: ne vale la pena noleggiarla a lungo termine?

Il noleggio a lungo termine per le aziende offre la possibilità di pianificare con precisione i costi operativi, anche quelli che contrariamente a quel che si pensa, possano rientrate nelle spese impreviste. Ciò, rappresenta una soluzione che può generare notevoli vantaggi economici.

Tuttavia, per comprendere nel migliore dei modi questa modalità e i relativi benefici che ne potrebbero scaturire, è essenziale spiegare in cosa consista il noleggio a lungo termine, che va oltre la mera convenienza economica.

Questo approccio può risultare vantaggioso sia per le aziende che per i privati che desiderano avere flessibilità, nel caso in cui qualche esigenza futura possa variare, e come ben sappiamo/immaginiamo, è una situazione che potrebbe accadere repentinamente.

Ad esempio, in caso di imprevisti come la necessità di espandere o modificare l’attività aziendale, se si è provveduto all’acquisto di un’auto, che però non è più idonea alle nuove esigenze, l’impresa potrebbe trovarsi costretta a venderla immediatamente, subendo una svalutazione.

Anche affidarsi al noleggio a lungo termine può essere una soluzione, in quanto è una strategia che ti permette di avere sempre a disposizione gli ultimi modelli disponibili sul mercato.

1.      Il problema della svalutazione del veicolo aziendale

La svalutazione di un mezzo commerciale comporterebbe non solo la perdita di valore del veicolo, ma anche l’onere di trasferire la polizza assicurativa al nuovo acquirente (leva spesso utilizzata per facilitare la vendita) e potrebbe richiedere la sostituzione di parti o riparazioni, talvolta non strettamente necessarie, per garantire con certezza, il passaggio di proprietà.

Al contrario, nei contratti di noleggio a lungo termine queste problematiche non sussistono. Infatti, all’interno di quest’ultimi documenti, è possibile beneficiare di servizi come la manutenzione ordinaria e straordinaria, l’inclusione di una polizza RCA, il soccorso stradale, il pagamento dell’Imposta Provinciale di Trascrizione (IPT) e la possibilità di sostituire il veicolo in caso di necessità.

La possibilità di sostituire il veicolo è un aspetto particolarmente interessante. A differenza del leasing con pagamento di una maxi rata finale, nel noleggio a lungo termine non ci sono vincoli. Al termine del contratto, se si desidera cambiare l’auto o semplicemente non rinnovare il contratto, si è liberi di farlo, evitando così la svalutazione del veicolo.

2.      Flessibilità e zero vincoli

Alcune aziende, come ad esempio Finrent, offrono la possibilità di noleggiare un’auto per soli 12 mesi. Questi contratti offrono le stesse condizioni di quelli che si stipulerebbero per periodi più lunghi, che possono arrivare fino a 24 o 36 mesi.

Questa flessibilità è ideale per coloro che desiderano cambiare l’auto più frequentemente, indipendentemente se ciò sia dettato da esigenze pratiche o preferenze personali (a maggior ragione le imprese, che rischiano di usurare più velocemente qualsiasi veicolo).

Inoltre, molte di queste compagnie propongono soluzioni innovative che consentono di noleggiare auto di lusso o all’avanguardia senza richiedere alcun anticipo. Questo rappresenta un significativo cambiamento rispetto alle concessionarie tradizionali, dove spesso è necessario versare un anticipo al momento dell’acquisto del veicolo.

Nel noleggio a lungo termine, è sufficiente richiedere contratti “senza anticipo,” eliminando l’obbligo di un pagamento iniziale. Questo sottolinea ulteriormente la notevole flessibilità di questa forma di locazione, che può essere adattata per soddisfare una vasta gamma di esigenze (sia per i privati che per le aziende).

I vantaggi di questa soluzione sono evidenti: dalla flessibilità ai benefici economici, che includono vantaggi fiscali grazie alla possibilità di detrazione e deduzione fiscale.

3.      Dire addio all’immobilizzazione di capitale

Tra gli errori più gravi che si possono commettere, vi è senz’altro quello di non considerare l’immobilizzazione di liquidità. Una soluzione efficace per evitarlo è rappresentata dai contratti di noleggio a lungo termine (NLT).

Per raggiungere questo obiettivo, è sufficiente stipulare un contratto di locazione facendo notare di voler scegliere la formula “senza anticipo”, una soluzione che permette di utilizzare un veicolo senza dover effettuare un pagamento iniziale. È importante notare che nei contratti di NLT, l’anticipo ha un unico scopo, che differisce da una caparra oppure da un deposito cauzionale: ridurre l’importo della rata mensile.

Di conseguenza, la decisione di versare o meno un anticipo rimane a discrezione dell’azienda o del privato, che dovrà valutare la sua reale convenienza.

Se si dispone di una liquidità considerevole che non incide sulla situazione finanziaria, si può prendere in considerazione l’opzione dell’anticipo per ridurre l’importo mensile della rata. D’altra parte, l’alternativa “senza anticipo”, sebbene comporti un leggero aumento della rata mensile, può risultare vantaggiosa perché elimina il problema principale: l’immobilizzazione dei capitali, consentendo all’azienda di mantenere la sua liquidità intatti.