E’ vero che gli spinaci contengono molto ferro? Ecco la risposta. Incredibile!  

Gli spinaci sono un vero toccasana, in molti però credono che abbiano una quantità elevata di ferro, in realtà non è proprio così. Vediamo allora qual è la risposta 

Quanto ferro hanno gli spinaci?

Gli spinaci contengono ferro ma non in una quantità considerevole: 2,9 mg per 100 gr è la quantità che assimili se li mangi crudi. Mangiando 100 gr di spinaci assimili 31 calorie. Sono anche un’ottima fonte di minerali e vitamine e questo li permette di avere un’importante funzione antiossidante. Combattono efficacemente i tumori e contrastano i problemi di ipertensione. 

Costituiti per la maggior parte di fibre, sono perfetti per la regolarità intestinale e questo combatte anche la stitichezza. La vitamina A previene le infezioni, la vitamina C permette un rapido assorbimento del ferro, la vitamina K1 combatte l’osteoporosi. I folati sono un ottimo alleato per combattere la stanchezza e sono consigliati per le donne in gravidanza. Calcio e potassio completano, assieme al ferro, le caratteristiche specifiche. 

Quando si afferma che gli spinaci combattono lo stress ossidativo è dato concreto perché riducono notevolmente l’invecchiamento. La presenza di luteina è in grado di proteggere gli occhi dai danni che può provocare la luce del sole. Prevengono la cataratta e malattie importanti dell’occhio. 

Il ferro in essi contenuto non è così facile farlo assorbire al tuo organismo: solo associato alla vitamina C tutto questo è possibile. Per questa ragione, quando mangi gli spinaci, perché tu possa assimilare realmente il ferro, devi associare altri elementi ricchi di vitamina C come broccoli, peperoncini, kiwi, fragole, pompelmo, arance. 

Come consumare gli spinaci 

 Gli spinaci puoi acquistarli freschi oppure surgelati. Il consiglio è quello di preferirli freschi perché conservano tutte le loro proprietà. Quelli surgelati potrebbero sembrarti più comodi perché già porzioni ma il sapore, dopo la cottura, non sarà certamente lo stesso. 

Sono un ottimo contorno anche ripassati in padella con la mozzarella. Delle migliori proprietà puoi beneficiarne mangiandoli crudi ad insalata accompagnati da una manciata di noci. Ovviamente puoi insaporire il tutto con olio di oliva e qualche scaglia di parmigiano. Il risotto con gli spinaci è un ottimo primo piatto piuttosto completo, oppure puoi preparare dei fagottini dove li unisci a noci e gorgonzola. 

Grazie al loro sapore piuttosto delicato, si prestano bene per diverse preparazioni culinarie oltre ad essere anche apprezzati dai bambini. Se li preferisci con la pasta, puoi sbollentarli e ripassare in padella con filo d’olio. Un ottimo metodo di cottura perché gli spinaci possano preservare al meglio tutte le loro caratteristiche è prepararli al vapore. Anche se non hai una vaporiera ma un semplice cestello, adagiali sopra e in pochi minuti saranno pronti per essere gustati. 

Utilizzati da sempre come ripieno per cannelloni ma anche lasagne vegetariane, trovano il giusto equilibrio di sapori con il formaggio. 

Se scegli di acquistare spinaci biologici avrai la certezza di conoscere la loro provenienza e qualità, una garanzia specie se dovranno essere un alimento nella dieta del tuo bambino.