Il cacao amaro fa ingrassare? Ecco la verità

Il cacao amaro si utilizza solitamente per la preparazione di dolci o per dolcificare il latte conferendogli un sapore al cioccolato. Ma il cacao amaro fa ingrassare? Ecco la verità sull’argomento.

Il cacao amaro

Il cacao amaro si ricava dai semi dell’albero del cacao, pianta originaria dell’America centrale e meridionale. I semi vengono fermentati, essiccati e spremuti. Segue un processo di torrefazione, a temperature comprese tra i 120 e i 140°C, quindi una macinazione delle sementi che da origine al cacao amaro.

Dal punto di vista nutrizionale 100 grammi di cacao amaro apportano all’organismo 225 Kcal. Il cacao amaro contiene acqua, proteine, una notevole quantità di carboidrati e di fibre, una quantità media di zuccheri e di grassi e la caffeina. Presenti anche le vitamine E, K e del gruppo B e importanti sali minerali come il calcio, il rame, il fosforo, il selenio, il sodio, lo zinco, il potassio, il magnesio, il ferro e il manganese.

Il cacao amaro è energizzante, contrasta la stanchezza, contiene sostanze antiossidanti che aiutano l’organismo a contrastare i radicali liberi, l’invecchiamento cellulare e l’insorgenza di patologie tumorali. Il cacao amaro fa bene al cuore, riduce il colesterolo, regola la pressione sanguigna, migliora il metabolismo degli zuccheri. Il cacao amaro stimola il sistema nervoso e il cervello, è antidepressivo, migliora la memoria e la capacità di concentrazione prevenendo le malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer. Il cacao amaro fa bene anche all’apparato respiratorio, rilassa i canali bronchiali e aiuta a liberarli dall’eccesso di mucosa. Ma il cacao amaro fa ingrassare?

Il cacao amaro fa ingrassare?

Il cacao amaro fa ingrassare? Ecco la verità: no. Il cacao amaro, se consumato in piccole porzioni in preferenza la mattina a colazione, può addirittura aiutare il dimagrimento. Mangiare il cacao amaro a colazione stimola il metabolismo a bruciare più grassi favorendo la perdita di peso.

Il cacao amaro non fa ingrassare anzi aiuta il dimagrimento e può essere inserito con successo tra gli alimenti utili a una dieta volta alla riduzione del peso corporeo.

Cacao amaro: controindicazioni

Abbiamo capito che il cacao amaro non fa ingrassare, questo certamente se se ne assumono piccole dosi. L’utilizzo smodato del cacao amaro in cucina può essere controproducente e di conseguenza è sconsigliato abusare dell’alimento.

Consumare cacao amaro è sconsigliato anche a chi soffre di nervosismo e ipertensione a causa della presenza di caffeina nell’alimento, eccitante del sistema nervoso e che favorisce l’innalzamento dei valori pressori. Mangiare cacao amaro non va bene poi per chi soffre di stitichezza ed emorroidi date le proprietà astringenti del cacao amaro.

Da ultimo è sconsigliato somministrare qualsiasi forma di cacao amaro ai bambini sotto i tre anni poiché potrebbe favorire la comparsa di allergie.