Piano cottura lucidissimo: pazzesco, ecco l’ingrediente segreto. Lo sapevi?

A chi non è capitato di impasticciare il piatto cottura mentre si cucina? E, diciamolo, pulire i fornelli dopo i pasti è un’attività che non ci fa certo saltare di gioia. 

I piani cottura posso essere realizzati con diversi materiali, è quindi giusto prestare attenzione per non graffiare la superficie. 

Spesso e volentieri i piani cottura vengono trascurati, soprattutto se si ha poco tempo o ci dedichiamo ad altre mansioni in casa che riteniamo più importanti. Tuttavia, più il piano cottura sarà trascurato, più sarà alta la probabilità che più residui di cibo e sporcizia varia si accumulino. 

Come pulire il piano cottura 

Uno dei primi consigli, infatti, dato che il piano cottura va utilizzato ogni giorno, è quello di pulirlo dopo ogni uso. Si può usare un panno delicato e umido con acqua, o un detergente delicato. Questo metodo previene che i residui di cibo e liquidi si accumulino col tempo fino a rendere il lavoro di pulizia più complicato, e senza dubbio antipatico. 

Se le macchie incrostate danno maggiore difficoltà allora sarà meglio usare del detersivo, o acqua e bicarbonato. Se optate per il bicarbonato lasciatelo in posa per almeno 10 minuti, in modo tale che il suo lavoro sia più efficace. Dopo di che ripulite il tutto con delicatezza. Usate la massima attenzione per un piano cottura in acciaio perché propenso ai graffi. 

L’ingrediente per un piano cottura lucidissimo  

Se manca il tempo necessario, si può procedere con una profonda pulizia una volta alla settimana. Anche le griglie dovrebbero essere lavate. Basta semplicemente rimuoverle dal piano cottura e immergerle in acqua con aceto bianco per almeno 15 minuti. Sciacquate molto bene il tutto prima di riporre le griglie sul piano cottura. 

 Acqua e aceto. L’aceto bianco è un ottimo prodotto per la pulizia delle superfici in casa. In tempi brevissimi, grazie alle sue proprietà, l’aceto ammorbidisce le macchie sul piano cottura, rendendone semplicissima la rimozione. Inserite dunque in uno spruzzino una miscela di acqua e aceto da utilizzare direttamente sull’acciaio. Una volta che spruzzate la superficie dei fornelli, lasciateli per qualche minuto in modo che l’aceto faccia il suo effetto. È molto importante risciacquare. Con questo metodo vi accorgerete che, rispetto agli altri, questa fase è decisamente più veloce, perché la miscela di acqua e aceto si elimina in un attimo. 

 

"syntax error, unexpected '.'"