Tre piante aromatiche da coltivare: ecco quali sono

Quali sono le piante aromatiche da coltivare in giardino e in vaso? Ecco come abbellire con colori inebrianti per avere un profumo buonissimo nell’ambiente. Vediamo insieme come fare al meglio!

Pianta aromatica lavanda

La pianta aromatica della lavanda è sicuramente la più diffusa nonché desiderata. Basta pensare che nelle più belle cartoline e negli allestimenti di arredamenti shabby chic, la lavanda è una vera protagonista. Il termine deriva da lavare proprio per il suo profumo intenso, uguale ai panni appena lavati e puliti. Questa è una fragranza che si usa come ingrediente principale di saponi, detersivi, bagnoschiuma per il corpo o sacchetti per profumare la biancheria dentro gli armadi.

Il giardino che fiorisce viene invaso da una esplosione di colore intensio sul viola e il profumo si diffonde nell’aria. I cespugli di questa pianta aromatica sono di norma usati a scopo ornamentale ma in pochi sanno che è un ottimo repellente naturale contro gli insetti. Riassumendo questa è una pianta:

  • Ornamentale perchè con i suoi fiori abbellisce l’ambiente di un colore viola delicato
  • Attrae gli insetti utili per l’impollinazione ma allontana quelli fastidiosi
  • Possiede proprietà officinali positive per il proprio benessere
  • Aromatica per la cucina con impieghi in applicazioni culinarie
  • Ottimale per il miele di lavanda
  • Impiego di fiori secchi

Nel giardinaggio la lavanda è molto diffusa con cespugli che arrivano sino a 50 cm di altezza ed è una pianta erbacea perenne che non ha bisogno di manutenzione, senza temere la siccità e richiedendo pochissima acqua.

Pianta aromatica zafferano

Lo zafferano è una pianta aromatica molto bella e profumata che potrà inebriare l’orto con i suoi fiori viola e il clima italiano consente sempre la sua coltivazione. Il costo elevato è dovuto alla lavorazione che c’è dietro alla produzione di questo prodotto anche se non è difficile ottenerlo e avere una piccola coltivazione domestica per una quantità a chilometro zero molto interessante.

Non è tutto, infatti si può anche valutare un piccolo business così da poter ottenere un piccolo reddito e farlo come professione. È un prodotto molto richiesto e in linea generale permette di avere un buon ricavo seppur seguito da tantissimo lavoro di manodopera.

Si tratta di una coltura a ciclo annuale e durante l’estate i bulbi sono in fase vegetativa per poi emergere in foglie filiformi color verde intenso e un fiore di colore viola e dai suoi pistilli si può ricavare proprio lo zafferano.

Pianta aromatica salvia

La salvia è una delle piante aromatiche più usate e più coltivate in cucina. Si trova nei giardini e dentro i balconi essendo perenne e sempreverde. Molto rustica, tipica mediterranea si presta bene ad ogni tipo di clima ed è facile da coltivare.

La salvia è una pianta arbustiva della famiglia delle lamiacee quindi parente di tutte le altre in circolazione come timo, rosmarino e menta. Il suo odore è riconoscibile e le sue foglie rugose dal colore verde scuro hanno una caratteristica inconfondibile al tatto, vista la peluria che la ricopre. Come anticipato è una specie perenne e raggiunge sino al mezzo metro di altezza aprendosi in un cespuglio sempreverde. I suoi fiori sono molto belli a forma di spiga con piccoli petali di colore lilla intenso.l

"syntax error, unexpected '.'"