Calcare nel lavandino? Usa questo ingrediente segreto…

Quando l’acqua è in costante contatto con rubinetti, lavandini, vasche e così via, e inevitabile la formazione del calcare. Questo si accumula sulle superfici quando l’acqua è colma di minerali. 

Il calcare è nemico dell’acciaio, ed è facile che si creino patine e incrostazioni sui lavandini. Per evitare queste fastidiose macchie opache bisogna tenere bene asciutto il lavandino. 

Ovviamente, per eliminare il calcare in modo efficace si possono usare molti dei prodotti chimici in commercio. Ma lo stesso risultato si ottiene anche utilizzando degli ingredienti naturali. Scopriamo insieme quali. 

Rimuovere il calcare dai lavandini con ingredienti naturali 

Bicarbonato di sodio: 

Al primo posto tra i prodotti naturali più gettonati troviamo il bicarbonato di sodio! Si tratta di un abrasivo che tende ad eliminare il calcare e a disinfettare il lavandino. Inoltre, ha proprietà sgrassanti e deodoranti! Quindi riesce a rimuovere anche i cattivi odori. Come proseguire? Basta sciogliere una soluzione di bicarbonato sciolto in acqua calda. Dopo di che bisogna strofinare la superficie incrostata, sciacquare e poi asciugare 

Acqua ossigenata: 

La crema di tartaro e acqua ossigenata è un’altra alternativa per rimuovere il calcare dalle superfici in acciaio. La miscela viene applicata con un panno umido e si attende l’asciugatura. Infine, si completa l’operazione pulendo con un panno pulito. 

Olio di oliva: 

Incredibile ma vero, l’olio di oliva è ottima soluzione naturale per rimuovere le macchie d’acqua dall’acciaio. Così facendo il lavandino ritornerà a riprendere! Come fare? Con un panno bagnato di olio si strofina il lavello e poi si lucida il tutto con un panno asciutto e pulito. 

Agrumi: 

Le bucce degli agrumi si possono utilizzare per aromatizzare il lavandino. 

Farina: 

Va cosparsa sul lavello, strofinata con un panno morbido e poi risciacquata. Il risultato sarà lavandino luminoso e privo di tracce di calcare 

Calcare incrostato. Ecco come rimuoverlo 

Le piccole macchie biancastre sono abbastanza facili da rimuovere grazie all’uso di bicarbonato o acqua ossigenata. Ma cosa succede quando il calcare è così incrostato da non voler andare via? La soluzione è l’aceto bianco!  

Per rimuovere il calcare in questo modo, basta immergere un panno nell’aceto bianco e mettetelo intorno al lavandino, lì dove c’è maggior residuo di calcare). Il panno deve essere lasciato per due ore e infine potete pulire il tutto con una spugna! 

 

"syntax error, unexpected '.'"