Trani: colpito da malore mentre lavora, morto operaio di Bitonto

Purtroppo anche oggi c’è da segnalare una morte sul lavoro, il dramma è accaduto a Trani, dove un operaio di 53 anni ha accusato un malore mentre lavorava su di un impalcatura, la vittima era di Bitonto.

Trani: operaio si accascia e muore mentre lavora

La tragedia si è consumata a Trani, dove un operaio di 53 anni, Arcangelo Sifo di Bitonto, si accasciato al suolo mentre stava lavorando su di una impalcatura a via Fiume.

Sul posto sono giunti i soccorritori del 118, le Forze dell’Ordine e i funzionari dello Spesal dell’Asl Bat, ma hanno potuto constatare solo il decesso. L’uomo viveva a Palo del Colle.

Ancora non sono chiari i motivi del malore, ma questa volta sembra che non sia stata colpa del caldo, intanto un’altra vita è stata spezzata sul proprio luogo di lavoro.

Pochi giorni fa un’altra morte

Solo una settimana fa un altro uomo aveva perso la vita a Foggia mentre lavorava sui binari dell’alta velocità guidando una gru dalla quale si era staccato un perno che lo aveva colpito mortalmente.

Ma è in tutta Italia che le morti sul lavoro sono in aumento e questo è un dato sul quale riflettere ed intervenire, perchè la sicurezza dei lavoratori deve essere la base dalla quale partire, invece in molti sono costretti a fare turni di lavoro massacranti, lavorare sotto il sole cocente, in condizioni precarie pur di non perdere il proprio posto di lavoro.

Il Governo dovrebbe darsi una mossa e andare davvero incontro a chi cerca onestamente di portare il pane a casa, invece si parla tanto e si agisce poco e le persone continuano a perdere la vita lasciando le proprie famiglie orfane.

Questo 2023 sta facendo segnalare un aumento di morti sul lavoro inaudito e ancora nulla si muove per la sicurezza dei lavoratori, solo tanto caos, salari sempre tra i più bassi di Europa e persone ormai stremate.

trani-operaio