Puglia: due morti in mare, uno a Monopoli l’altro a Lesina

Altra giornata drammatica in Puglia dove due persone hanno perso la vita in mare, sono un uomo di 46 anni ed un ragazzo di 17. La prima vittima è morta a Monopoli, mentre il ragazzo a Lesina.

Puglia: la morte del 46enne

A Monopoli tre il Lido Azzurro e Lido Millenium, l’uomo di 46 anni stava facendo il bagno insieme ai suoi figli quando è stato colto da un malore ed è annegato.

Il 46enne, nativo di Noicattaro ma residente a Rutigliano, comune in provincia di Bari, è stato prontamente soccorso dai bagnini e da due medici che si trovavano in spiaggia.

E’ stato usato anche il defibrillatore per tentare di rianimarlo ma nonostante l’attrezzo non c’è stato nulla da fare.

A quanto pare l’uomo si è sforzato troppo nel nuotare mentre il mare era agitato ed è stato colpito da un infarto. Sul posto la Guardia costiera di Monopoli e i medici del 118 che arrivati non hanno potuto far altro che constatare la morte.

A Lesina morto un 17enne

L’altra vittima del mare oggi è stato un ragazzino di 17 anni che è annegato nel pomeriggio a Marina di Lesina, località balneare nel foggiano dove stava facendo il bagno con il padre nel mare agitato.

Entrambi sono stati sopraffatti dalle onde e dalla corrente. Il bagnino del lido Mirage che si è accorto che erano in difficoltà si è tuffato ed è riuscito a portare in salvo il padre, mentre le onde forti hanno spinto al largo il corpo del ragazzo. Tanti turisti hanno cercato raggiungere il 17enne tuffandosi in mare ma non c’è stato nulla da fare. È stato raggiunto e portato a terra quando era già morto.

Sul posto sono giunti i sanitari del 118 e l’elisoccorso. Hanno anche provato a rianimare il giovane. La famiglia straniera, a quanto si apprende dell’est Europa, risiede a Foggia e stava trascorrendo una giornata al mare.

puglia-mare mosso