Kevin Strootman al Cagliari: età, vita privata e curiosità

Kevin Strootman, centrocampista olandese di proprietà del Marsiglia, ha disputato l’ultima stagione con la formula del prestito con la casacca del Genoa.
Il calciatore che ha indossato per quasi 50 volte la maglia della nazionale oranje, ritornerà in Italia per vestire una nuova maglia rossoblu, quella del Cagliari.

Kevin Strootman, nato a Ridderkerk, in Olanda, il 13 febbraio 1990, da bambino è un tifoso sfegatato dell’Ajax, attratto dalle prodezze di calciatori come Kluivert e Litmanen.
Calcisticamente inizia a formarsi presso le giovanili del piccolo club del VV Rijsoord per poi passare allo Sparta Rotterdam, società di massima divisione olandese, dove esordisce all’inizio del 2008 e vi resta fino alla retrocessione del club nel 2011 quando passa all’Utrecht dove vi resta solo pochi mesi prima di essere ingaggiato dal PSV Eindhoven che lo paga circa 13 milioni di euro, dove vi resta due anni.
Nella seconda in particolare si afferma come centrocampista completo, utilizzabile come regista ma anche come rifinitore con una spiccata tendenza al gol, al punto che la Roma decide di acquistarlo per una cifra non lontana dai 20 milioni di euro (tra bonus e cartellino), dove in breve tempo si afferma come un titolarissimo, anche se la prima stagione si chiude in anticipo il 9 marzo 2014 per una lesione al legamento crociato del ginocchio. Dopo essersi ristabilito nel novembre dello stesso anno, il 25 gennaio 2015 si infortuna nuovamente allo stesso ginocchio anche se nelle successive annate ritrova ritmo e prestazioni. Al termine del mercato estivo del 2018 la Roma lo cede al Marsiglia, dove vi resterà per due anni e mezzo prima di ritornare in prestito al Genoa.

Kevin Strootman è stato soprannominato “La Lavatrice” per la capacità di “ripulire” e smistare palloni “difficili”, ma anche per il tiro potente che gli ha permesso di segnare gol da lunga distanza.
Legato da anni con la compagnia Thara Pols, è padre di due figlie, Jonah Maxime nata nel 2018 e Rocky Diana nel 2021.